RH su Facebook RH su Twitter

Recensione del giorno [29.09.2022]


The Afghan Whigs
How Do You Burn?
[Royal Cream/Bmg]

"...un disco come questo, “vecchio” forse, ma che ritrova il fuoco di canzoni emotivamente forti, urlate col cuore, con una serie di complicati arrangiamenti ..."




Nero Kane; Dead Cat in a Bag; Acid Jack Flashed; Andrea Giannoni
[indipendenti italiani]

"...nella nuova puntata dedicata alle uscite indipendenti italiane vi parliamo dei nuovi lavori di: Nero Kane; Dead Cat in a Bag; Acid Jack Flashed; Andrea Giannoni..."



Chris Forsyth
Evolution Here We Come
[No Quarter]

"...una ricerca sullo strumento chitarra che non eccede mai in protagonismi inutili, ma cerca piuttosto orditi, viluppi e dialoghi fra i diversi collaboratori chiamati in studio..."



R.E.M.
Ombre, luci e visioni
1982-1985
[monografia]

"...sono stati bravissimi nell’arte della dissimulazione, mascherandosi e rifugiandosi nelle sfumature. Il loro è stato un successo arrivato per contrasto..."


Le ultime recensioni su RootsHighway
28.09.22

The Mystix
TrueVine
[The Mystix]
"...questa è gente che sa dove mettere le mani quando si tratta di carburare un blues rock paludoso e dalle inflessioni swamp..."
////////////////////////////////////////////////////////////////////
27.09.22

Willi Carlisle
Peculiar, Missouri
[Free Dirt records]
"...un po’ anima dissidente alla Woody Guthrie, un po’ cantastorie alla Rablin’ Jack Elliott, nel mezzo tutto un filo rosso che lega l’altra America..."
////////////////////////////////////////////////////////////////////
26.09.22

Lilly Hiatt
Lately
[New West]
"...non riesce a proporre, questa volta, qualcosa in più d’una semplice collezione di melodie morbide e sognanti, sì, ma pure abbastanza evanescenti..."
////////////////////////////////////////////////////////////////////
24.09.22

Jay Byrd
At Home Again
[Triad records]
"...ha infatti il sapore dolciastro e affabile della West Coast di un tempo, di quel country rock arioso e di quelle ballate acustiche che inseguivano folk e melodia..."
////////////////////////////////////////////////////////////////////
23.09.22

The Black Angels
Wilderness of Mirrors
[Partisan]
"...il disco stanca e suona ripetitivo sulla distanza, senza veri guizzi ad alzare la soglia dell’attenzione. Anche se probabilmente questo effetto è voluto e cercato dal gruppo texano..."
////////////////////////////////////////////////////////////////////
21.09.22

Giulia Millanta
Woman on the Moon
[Ugly Cat music]
"...un disco che ancora una volta conferma la costante crescita di una songwriter che ha saputo ritagliarsi uno spazio tutto suo nel non facile mondo dell’Americana..."
////////////////////////////////////////////////////////////////////
19.09.22

Charley Crockett
The Man from Waco
[Son of Davy]
"...la bilancia adesso pende nettamente a favore della polvere del West, con gli spiriti di Johnny Cash e Marty Robbins che si palesano alle sue spalle..."



John Németh
May Be the Last Time
[Nola Blue records]

"...John Németh è tra i più personali e originali cultori del piccolo strumento, oltre che ottimo cantante dalla voce “soulful”..."



Andy J. Forest
I Don't Wanna Work
[Appaloosa/ IRD]

"...Modern Vintage Blues, dal sottotitolo che più si addice al personaggio, tra Louisiana e Italia sulle tracce delle dodici battute..."



Eric Bibb
Live from the Archives vol.2
[Route 61 music]

"...un live che sembra assumere più valore adesso, perché di prima ancor che il vortice pandemico ci confinasse a un’astinenza concertistica..."


17.09.22

Adam Hood
Bad Days Better
[Southern Songs]
"...Adam Hood è cresciuto in Alabama e il retaggio di quei luoghi del “Southeast” (che hanno dato forma ad un miscela unica di rock, soul e country) si sente..."
////////////////////////////////////////////////////////////////////
16.09.22

The Vandoliers
The Vandoliers
[Amerikinda records]
"...si inscrivono in un genere curioso, frutto di mitologie ignote e di tradizioni, forse, inesistenti, il country-punk, cioè un country un poco più accelerato..."
////////////////////////////////////////////////////////////////////
25.09.22

Andrew Duhon
Emerald Blue
[Andrew Duhon]
"...i toni sono attraversati da un languore sudista, un country folk irrorato di delicatezze soul, di struggimenti blues, inciso con un trio di base ...."
////////////////////////////////////////////////////////////////////
14.09.22

Joe Pug
Nation of Heat Revisited
[Loose music]
"...un piccolo gioiello proprio nella misura in cui, pur aggiungendo suoni, enfatizzando i colori ed alterando parzialmente il mood delle canzoni, riesce a rispettarne l’originaria essenza...."



 

 


Dischi del mese [settembre 2022]




Lee Bains + The Glory Fires
Old-Time Folks
[Don Giovanni]

"...si inscrive di diritto in quel mondo di rock’n’roll band che racconta l’altra faccia del sogno americano mai realizzato, partendo dal basso, dalla gente comune, da un afflato popolare e antagonista..."




Early James
Strange Time to Be Alive
[Easy Eye Sound]

"... grazie al suo stile vocale lacerato e rauco, un po’ lupo mannaro alla Tom Waits perso nei campi di cotone del Mississippi, colora con tratti più accesi, elettrici e stridenti il materiale dell’album..."



 Spotify Playlist di RH



 Top five: la cinquina consigliata


RootsHighway segnala [rubriche]



Angela Davis
Blues e femminismo nero
[Alegre]

"...la Davis si dedica a molti dei loro brani, costruendo il libro con approfonditi esami dei significati, nonché sull'atteggiamento personale delle tre grandi interpreti blues..."



Tony Joe White
The Beginning
[New West]

"... secondo il desiderio dello scomparso Tony Joe White di proporre un album solo per chitarra, armonica e voce, come si faceva un tempo, senza fronzoli..."

 

 

 




   



© RootsHighway 2001-2021
Credits: la redazione