:: Menù
 



RootsHighway è membro ufficiale della Euro Americana Chart, la classifica dei dj e giornalisti europei sul mondo Americana/ Roots. Leggi la classifica completa su euroamericanachart.eu

 
 

IN USCITA: scorri l'elenco delle prossime uscite discografiche in campo Americana/ Roots/ Indie:

15 aprile
David Quinn - Country Fresh (Down Home Records)
The Boxmasters – Help, I’m Alive (Keentone Records)
Kaitlin Butts – What Else Can She Do (Soundly Music)
John Craigie – Mermaid Salt (Zabriskie Point Records)
Justin Golden – Hard Times and a Woman (self-released)
Jewel – Freewheelin’ Woman (Words Matter Media)
The Honey Dewdrops – Light Behind Light (self-released)
The Nighthawks – Established 1972 (VizzTone Label Group)
Gwil Owen – The Road to the Sky (self-released)
Jim Page – The Time Is Now (self-released)

8 aprile
Jack Broadbent - Rise (Crow’s Feet Records)
Father John Misty - Chloë and the Next 20th Century (Sub Pop Records)
The Waymores - The Stone Sessions (Chicken Ranch Records)
Carley Arrowood – Goin’ Home Comin’ On (Mountain Home Records)
Calexico – El Mirador (City Slang/Anti-)
Roxi Copland – I Come From Crazy (independent)
Albert Cummings – Ten (Ivy Music Company)
Dallas Ugly – Watch Me Learn (Adhyaropa Records)
Bob Davoli – Hello Out There (independent)
Michael Weston King – The Struggle (Cherry Red Records)
Opal Canyon – Tomorrow to the Sea (independent)
Orville Peck – Bronco (Columbia Records)
Kate Rhudy – Dream Rooms (independent)
River Whyless – Monoflora (Soundly Music)
Amy Speace – Tucson (independent)
Surrender Hill – Just Another Honky Tonk In A Quiet Western Town (independent)
Charlie Winton – The Soul and The Shadow (independent)

1 aprile
Paul Cauthen - Country Coming Down (Velvet Rose Records)
Molly Tuttle and Golden Highway - Crooked Tree (Nonesuch Records)
Paula Boggs Band – Janus (self-released)
Kathleen Edwards – Dogs & Alcohol (Dualtone Records)
Eleganza – Water Valley High (Dial Back Sound)
The James Hunter Six – With Love (Daptone Records)
Jenna Rae – Country Lo-Fi (Lost Cowgirl Records)
Slink Moss Explosion – Floating Ghost Hotel (self-released)
The Weight Band – Shines Like Gold (Weight Band Records)

25 marzo
Freakons - Freakons (Fluff & Gravy Records)
Ian Noe - River Fools and Mountain Saints (Lock 13 Records)
Bailey Bigger – Coyote Red (self released)
J-Rad Cooley – Yard Sale (VizzTone Records)
Cowboy Junkies – Songs of the Recollection (Proper Records)
Allison de Groot & Tatiana Hargreaves – Hurricane Clarice (Free Dirt Records)
Jeremy Garrett – River Wild (Organic Records)
William Clark Green – Baker Hotel (Bill Grease Records)
Po’ Ramblin’ Boys – Never Slow Down (Smithsonian Folkways Records)
Pretty Little Goat – Big Storm (self released)
Darden Smith – Western Skies (Bull by the Horns)
Various Artists – My Friend: A Tribute To Rusty Young (Blue Elan Records)
The Wilder Blue – The Wilder Blue (self released)

18 marzo
Colin Hay - Now And The Evermore (Compass Records)
Ray Wylie Hubbard - Co-Starring Too (Big Machine Records)
Steve Dawson – Gone, Long Gone (Black Hen Music)
Jarod Grice – Cradle The Songbird (self-released)
April March – In Cinerama (Omnivore Recordings)
Bo Ramsey – How Many Miles (self-released)
Jefferson Ross – Southern Currency (self-released)
Shoebox Letters – Flight Risk (self-released)
Son House – Forever On My Mind (Easy Eye Sound)

11 marzo
Phil Lee - Phil Lee and Other Old Time Favorites (Palookaville Records)
Matt North - Bullies in the Backyard (Round Badge Records)
Teddy Grossman – Soon Come (self-released)
Matt Hannah – House of Illusion (self-released)
Josh Hyde – Parish Blues (JHR Records)
Jeremy Ivey – Invisible Pictures (Anti/Epitaph Records)
The Lied To’s – The Worst Kind Of New (Hollow Body Records)
Scott Martin – Corner Of The World (self-released)
Lisa Morales – Rain in the Desert (self-released)
Diane Patterson – Satchel of Songs (self-released)
Andy Zipf – How to Make a Paper Airplane (self-released)

4 marzo
Kelly Pardekooper - Autumn (Leisure Time Records)
Dolly Parton - Run, Rose, Run (Butterfly Records)
Jackie Bristow – Outsider (Blue Moon Recordings)
Brothers Comatose – When It All Falls Apart (Swamp Jam Records)
Dead South – Easy Listening For Jerks, Pt. 1 and Pt. 2 (Six Shooter Records)
The Dip – Sticking With It (Dualtone Music Group)
Stephen Doster – Over the Red Sea (self released)
Kate Klim – Something Green (self released)
Rhyan Sinclair – Letters to Aliens (self released)
Dave Sutherland – Last Drop of Empty (self released)
The Weeping Willows – You Reap What You Sow (self released)

25 febbraio
Band of Heathens - Remote Transmissions Vol. 1 (BOH Records)
Terry Klein - Good Luck, Take Care (Organic Records)
Sophie & The Broken Things - Delusions of Grandeur (Petaluma Records)
HawtThorns – Tarot Cards & Shooting Stars (Mule Kick Records)
Carson McHone – Still Life (Merge Records)
Amanda Anne Platt and The Honeycutters – The Devil and the Deep Blue Sea (Organic Records)
Professor Louie & The Crowmatix – Strike Up The Band (Woodstock Records)
The Storm Windows – The Storm Windows (self-released)
Swamp Dogg – I Need a Job… So I Can Buy More Auto-Tune (Don Giovanni Records)
The Wilder Blue – The Wilder Blue (self-released)
The Wooks – Flyin’ High (self-released)
Yonder Mountain String Band – Get Yourself Outside (Frog Pad Records)

18 febbraio
Harley Kimbro Lewis - Harley Kimbro Lewis (self-released)
Steve Poltz - Stardust And Satellites (Red House Records)
Eric Bolander – Can’t Get There From Here (self-released)
Sarah Borges – Together Alone (Blue Corn Music)
Dana Cooper – I Can Face The Truth (Dog Eared Music)
The Infamous Stringdusters – Towards The Fray (Americana Vibes Records)
The Del McCoury Band – Almost Proud (Mccoury Music)
Phil Madeira – Bliss (self-released) The Pine Hearts – Lost Love Songs (self-released)
Sarah Shook & the Disarmers – Nightroamer (Abeyance Records)
Shovels & Rope – Manticore (Duattone Music)

11 febbraio
The Cactus Blossoms - One Day (Walkie Talkie Records)
Kieran Kane & Rayna Gellert - The Flowers That Bloom in Spring (self-released)
Big Thief – Dragon New Warm Mountain I Believe In You (4AD Records)
The Delines – The Sea Drift (Jealous Butcher Records)
Amos Lee – Dreamland (Dualtone Music Group)
Jason Scott & The High Heat – Castle Rock (self-released)

4 febbraio
The Rave-Ups - Tomorrow (Omnivore Recordings)
Keller Williams - Grit (self-released)
Josie Bello – Resilience (self-released)
Chris Castino & Chicken Wire Empire – Fresh Pickles (self-released)
Hollis Brown – In The Aftermath (Cool Green Recordings)
Handsome and the Humbles – 400 Cigarettes (Slapawitz Syndicate Recordings)
Eric Krasno – Always (Provogue Records)
Kate MacLeod – Uranium Maiden (self-released)
Massy Ferguson – Joe’s Meat and Grocery (North & Left Records)
Geoffrey Miller – Leaving 101 (self-released)
Erin Rae – Lighten Up (Good Memory Records)
The Twangtown Paramours – Double Down on a Bad Thing (Inside Edge Records)

28 gennaio
Maya De Vitry - Violet Light (self-released)
Sad Daddy - Way Up In the Hills (self-released)
Brent Cobb – And Now, Let’s Turn the Page (Ol’ Buddy Records)
Ryan Culwell – Run Like A Bull (Missing Piece Records)
Simone Felice – All The Bright Coins (Chrysalis Records)
Eric Gales – Crown (Provogue Records)
John Mayall – The Sun is Shining Down (Forty Below Records)
J.P. McDermott and Western Bop – Lucky Stars (self-released)
Anaïs Mitchell – Anaïs Mitchell (BMG Rights Management)
North Mississippi Allstars – Set Sail (New West Records)
Heather Sarona – Head Above Water (independent)
Lucinda Williams – Lu’s Jukebox Vol. 6: You Are Cordially Invited….A Tribute To The Rolling Stones (Highway 20 Records)

21 gennaio
Jake Xerxes Fussell - Good and Green Again (Paradise of Bachelors Records)
Keb’ Mo’ - Good To Be… (Rounder Records)
Aoife O’Donovan - Age of Apathy (Yep Roc Records)
Julie Christensen – 11 From Kevin – Songs Of Kevin Gordon (Wirebird Records)
Greensky Bluegrass – Stress Dreams (Big Blue Zoo Records)
Janis Ian – The Light At The End of Line (Rude Girl Records)
Penny & Sparrow – Olly Olly (I Love You Records)
Tammy Rogers & Thomm Jutz – Surely Will Be Singing (Mountain Fever Records)
Christian Parker – Every Passing Mile (SubCat Records)
Whitmore Sisters – Ghost Stories (Red House/Compass Records)

14 gennaio
Jamestown Revival - Young Man (Jamestown Revival Recordings)
Punch Brothers - Hell on Church Street (Nonesuch Records)
Kasey Anderson and The Honkies – Wrong Sides (self-released)
Eric Brace & Last Train Home – Everything Will Be (Red Beet Records)
Grant Dermody and Frank Fotusky – Digging in John’s Backyard (independent)
Eliza Gilkyson – Songs from the River Wind (Howlin’ Dog Records)
Noah Guthrie – Blue Wall (self-released)
Gregg Hill – Born Liar (self-released)
Honey Don’t – Threadbare (self-released)

10 dicembre
Michael Hurley - The Time of the Foxgloves (No Quarter Records)
Commander & His Lost Planet Airmen – Strange Adventures on Planet Earth (Sunset Blvd Records)
Loney Hutchins – Buried Loot, Demos from the House of Cash and “Outlaw” Era, ’73-’78 (Appalachia Record Co)
Buck Owens & Susan Raye – Together Again (Omnivore Recordings)
Rainbow Girls – Rolling Dumpster Fire (self-released)
Jeff Tweedy – Live is the King (dBpm Records)
Neil Young and Crazy Horse – Barn (Reprise Records)

3 dicembre
Jason Boland & The Stragglers - The Light Saw Me (Proud Souls Entertainment)
Blue Rodeo – Many a Mile (WEA Canada)
The Boxmasters – Christmas in California (KeenTone Records)
Tony Furtado – Decembering (independent)
The Mother Hips – Glowing Lantern (Blue Rose Music)

19 novembre
Willie Nelson - The Willie Nelson Family (Sony Legacy Music Group)
Robert Plant & Alison Krauss - Raise the Roof (Rounder Records)
Andrew Crawford – The Lonesome Season (Bonfire Records)
Dion – Stomping Ground (KTBA Records)
Adam Hattaway & The Haunters – Rooster (self-released)
Matt Patershuk – An Honest Effort (Black Hen Records)
Single Girl, Married Girl – Three Generations of Leaving (self-released)
Lucinda Williams – Lu’s Jukebox, Vol. 5: Have Yourself A Rockin’ Little Christmas (Highway 20 Records)

12 novembre
Gurf Morlix - The Tightening of the Screws (Rootball Records)
NRBQ - Dragnet (Omnivore Recordings)
Various Artists - Highway Butterfly: The Songs of Neal Casal (The Royal Potato Family)
Kiely Connell – Calumet Queen (independent)
The Freeway Jubilee – On The Horizon Vol. 1 (independent)
Gov’t Mule – Heavy Load Blues (Fantasy Records)
Phoebe Hunt & The Gatherers – Neither One Of Us Is Wrong ((independent)
Cody Jinks – Mercy (Late August Records)
Nathaniel Rateliff & The Night Sweats – The Future (Fantasy Records)
Six Time Losers – Only First Names Die (independent)



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Home page


 News   notizie, video, segnalazioni, classifiche


Video della settimana
: The Dream Syndicate - Damian

‘Damian’, secondo estratto da Ultraviolet Battle Hymns and True Confessions in uscita il 10 giugno per Fire Records. I Dream Syndicate saranno in tour in Italia a ottobre.



-------------------------------------------------------------------------------------------------


:: Luca Milani - 'Dear Scott', il nuovo singolo di Luca Milani, tratto da "Warriors Grow Up And Die", è dedicato a Scott Weiland

È il 3 di dicembre 2015 quando, sul tour bus della sua band, a Bloomington, Minnesota, viene trovato morto Scott Weiland. Era in viaggio con il suo nuovo gruppo, i Wildabouts, e avrebbe dovuto suonare il giorno dopo al Medina Entertainment Center a Medina, Minnesota, proprio nel bel mezzo del nulla. Le cause della morte sono da ricercare in un overdose di tutto e di vita: Scott Weiland, già frontman degli Stone Temple Pilots e poi dei Velvet Revolver, ha lottato per tutta la sua esistenza con demoni e tormenti che sul palco riusciva a trasformare in una personalità magnetica e ipnotica. Scott Weiland è il più importante dei “guerrieri” che popolano Warriors Grow Up And Die di Luca Milani, che cominciava a emergere giusto un anno fa con il singolo Dirty Hearts, e a cui è dedicata l’accorata corrispondenza di Dear Scott - guarda il video.

La canzone è una toccante dedica che, orchestrata per Luca Milani da Fidel Fogaroli e prodotta da Daniele Denti, rappresenta l’apice emotivo e ideale di Warriors Grow Up And Die nel collocare l’inevitabile contrasto tra le intemperanze del rock’n’roll e le stringenti esigenze della vita quotidiana. Dear Scott è una lettera piena di passione, di amore e di malinconia ed è la prova di maturità che porta Luca Milani a esplorare nuovi termini nella scrittura e nell’interpretazione e meritava una collocazione adeguata, nel corso delle numerose attenzioni ricevute da Warriors Grow Up And Die: esce quindi in formato singolo (digitale) con l’elegante copertina firmata da Giacomo Comincini e anche nel videoclip realizzato con le riprese e la regia di Carlo Lancini.

fonte: Fragile dischi

-------------------------------------------------------------------------------------------------


:: Chuck Kinder - "Snakehunter", il romanzo d'esordio del leggendario Chuck Kinder, dal 12 maggio per Jimenez edizioni

Il libro d’esordio di un grande autore di culto. Un racconto di formazione crudele e tenero, irresistibilmente comico.

Stati Uniti, il Midwest rurale, gli anni Quaranta del Novecento. È qui che vive Speer Whitfield: un bambino ossessionato dai serpenti, dalle tartarughe, dall’acqua e dai pe- sci. E dal suo pene, visibilmente difettoso. L’infanzia di Speer è costellata di episodi disa- strosi dai risvolti tragicomici, soprattutto quando hanno a che fare con chi lo ha cresciu- to, una famiglia matriarcale, bizzarramente assortita e perseguitata dai fantasmi del passato: una zia zitella, brillante e mezzo alcolizzata, l’unica a saper interpretarne desi- deri e paure; un padre morto in guerra che si chiamava come lui; una madre bella come Lauren Bacall e una sorella col volto devastato dal cancro vittima di sguardi ostili. E poi il nonno, burbero e scostante con tutti ma incredibilmente premuroso verso il nipote, quel nonno proprietario della vecchia e invincibile Snakehunter, “la barca più bella di sempre”. Insieme a loro una brulicante schiera di personaggi destinati a rimanere indi- menticabili nella mente di Speer e in quella del lettore.

Pubblicato nel 1973, Snakehunter è il primo romanzo di Chuck Kinder, che lo ha portato subito al successo per il modo in cui dosa perfettamente asciutto realismo e profondo simbolismo. Scritto quando l’autore aveva da poco superato i venti anni, ha la freschez- za della gioventù e la saggezza della maturità. Un toccante romanzo di formazione – a volte struggente, a volte spassoso – in cui l’autore attinge a ricordi personali ma anche al mito per ricreare un passato sempre presente, dolce e triste come i paesaggi del West Virginia che descrive.

CHUCK KINDER - Originario del West Virginia, figura leggendaria nel panorama della letteratura americana, ha insegnato all’Università di Stanford e poi a quella di Pittsburgh, dove è stato il mentore di una nuova generazione di scrittori. Ritiratosi dall’insegnamento nel 2014, affetto da problemi al cuo- re, Kinder si è trasferito a Key Largo, in Florida, dove è morto nel 2019. Scrittore prolifico e in- contenibile, è l’autore di L’ultimo danzatore di montagna, Lune di miele – un vero e proprio caso letterario, ispirato al suo legame di amicizia con lo scrittore Raymond Carver – e Silver Ghost. Snakehunter è il suo romanzo d’esordio, mai finora pubblicato in Italia. Alla figura di Chuck Kinder è dedicato il volume Domani è un posto enorme di Nicola Manuppelli, Jimenez edizioni.

fonte: Jimenez edizioni

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: William Ferris - Il blues del Delta torna sul Po grazia a Rootsway. Mostra fotografica e concerti

Dal 6 maggio al 5 giugno, il sabato, la domenica e i giorni festivi presso il MUPAC di Colorno (PR) – nella prestigiosa sede dell’Aranciaia – sarà possibile ammirare alcuni degli iconici scatti fotografici di William Ferris, uno dei più importanti etno-musicologi americani.

Classe 1942 e nativo di Vicksburg - nel profondo Delta del Mississippi – William Reynolds Ferris si è fatto notare per la sua continua attività di studioso a favore della ricerca e della cultura del Sud degni USA. Docente universitario alla Yale è stato nominato da Bill Clinton quale presidente della National Endworment for the Humanities ed è stato co-fondatore del Center for Southern Folklore ed ha all’attivo dieci libri, tra cui “Il Blues del Delta” edito in Italia dai festival Rootsway e dal Mississippi al Po, premiato dalla Blues Hall of Fame e ben 15 film documentari sul folklore del Sud statunitense. Tra i tanti riconoscimenti ricevuti da Ferris quelli più importanti sono il Charles Frankel Prize in the Humanities conferito dal Presidente USA Clinton, il Chevalier e Officer in the Order of Arts and Letters della Francia e il recente Grammy Awards per i suoi lavori di ricercatore musicale.

Considerato anche come un importante fotografo ha avuto l’opportunità, nella sua lunga carriera, di immortalare alcuni momenti fondamentali della storia del blues americano, soprattutto in quelle terre a Sud della Mason-Dixon Line che hanno una particolare caratteristica che le rende molto simili, geograficamente e culturalmente – con il territorio parmense lungo il fiume Po, come lo stesso Ferris ha potuto constatare nella sua visita avvenuta nell’estate del 2011. Dopo quella sua partecipazione al Rootsway Festival ha voluto regalare alcune decine di scatti all’associazione parmense e sono proprio queste fotografie, tutte rigorosamente autografate dall’autore, che potranno essere visionare in quello che è diventato un vero e proprio museo della cultura popolare a Colorno, grazie all’opera del MUPAC e con la preziosissima collaborazione con Colorno Photo Life ed A-Z Blues e col patrocinio del Comune di Colorno, della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) e con il sostegno di Coop Alleanza 3.0.

Sarà questa l’occasione di riportare il Rootsway all’ombra della meravigliosa Reggia di Maria Luigia con anche due concerti di musica tradizionale USA. Venerdì 6 maggio (ore 21:00) con i Best Before War feat. Red Clementine col loro repertorio che spazia dalle musiche delle colline appalachiane di matrice prettamente bianca, mentre il sabato 21 (sempre ore 21:00) vedrà il ritorno di Paul Venturi e Oscar Abelli con la loro proposta di blues del delta, perfetto contorno per le immagini di Ferris. Ingresso libero sia alla mostra che ai concerti con normativa anti-Covid vigente

fonte: AZ blues

--------------------------------------------------------------------------------------------------


::
Amity Gaige - "Oh my darling, Clementine" in libreria dal 19 maggio, NN editore

«Secondo te in questa casa ci sono dei fantasmi?» le chiese.
«Oddio» disse Charlotte. «Se vuoi parlare di fantasmi, mi serve sul serio un brandy.»

Clark e Charlotte, giovani sposi, si sono trasferiti da poco a Clementine nei sobborghi di Boston, in una casa gialla e accogliente. Clark è segnato dal suicidio della madre, una donna infelice e depressa alla quale lui era morbosamente legato, e cerca consolazione illudendosi di avere una vita straordinaria; Charlotte è in cerca di piccole gioie, da coltivare nell’affetto. Ma in quella casa, invece di un principio di felicità, i due giovani trovano inquietanti visioni di chi ha vissuto lì prima di loro, coppie andate incontro al destino di un matrimonio sfortunato. Spaventati e soli, incapaci di aprirsi l’uno con l’altra, Clark e Charlotte perdono il contatto con la realtà e vedono la minaccia che incombe sul loro amore: la divergenza dei desideri, l’omissione della verità, il rifiuto di riconoscere le ragioni dell’altro. Come in una vertigine horror, Oh my darling, Clementine dà corpo ai fantasmi racchiusi nel profondo di ogni storia d’amore: la paura della solitudine, il dolore del passato, il sogno fallace della normalità. E con lucida ironia e benevola compassione Amity Gaige rivela che il destino è una pagina già scritta che basta sfogliare per ritrovarsi liberi di inventare il futuro.

Amity Gaige è una delle maggiori scrittrici americane viventi. Ha pubblicato romanzi, saggi, articoli e racconti su The Guardian, The New York Times e The Los Angeles Times, che hanno riscosso grande successo di pubblico e critica, raccogliendo i commenti entusiastici del mondo letterario, da Jennifer Egan a Jonathan Franzen, da David Bezmozgis a Adam Haslett. In Italia sono usciti Il sogno di Schroder(Einaudi, 2014) e per NNE nel 2021 La sposa del mare.

fonte: NN editore

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: Angel Olsen - Big Time disponibile dal 3 Giugno per Jagjaguwar

Ascolta ‘Big Time’, titletrack del nuovo album di Angel Olsen in uscita il 3 Giugno per Jagjaguwar. Il nuovo album è nato come con un colpo di frusta, un rapido momento in cui dolore e amore si manifestano insieme, ed è la prova del valore di Angel Olsen all’interno della scena americana e internazionale, ormai uno dei nomi principali del firmamento indipendente. Lo stile e le caratterisitche di Angel Olsen sono ben riconoscibili e la sua voce una delle più intense del panorama attuale. Le canzoni del nuovo album parlano di lutti, ma anche di libertà e gioia.

Big Time è un album sul potere espansivo del nuovo amore, scritto durante il periodo in cui Angel Olsen si stava dichiarando queer e stava vivendo la sua prima esperienza di amore queer. Ma questa luminosità e questo ottimismo sono temperati da un profondo e stratificato senso di perdita. Durante il processo dell’artista per venire a patti con la sua stranezza e affrontare i traumi che le avevano impedito di accettare completamente se stessa, ha sentito che era giunto il momento di fare coming out con i genitori, un ostacolo che stava evitando da tempo. "Alcune esperienze ti fanno sentire come se avessi cinque anni, non importa quanto saggio o adulto pensi di essere", scrive di quel tempo. Dopo quella conversazione in lacrime ma confortante, ha festeggiato bevendo vino e mangiando ostriche con il partner e gli amici. “Finalmente, a 34 anni, ero libera di essere me stessa". Pochi giorni dopo avrebbe perso il padre e a breve distanza la madre, intensificando le sensazioni di dolore e amore che sentiva crescere in se. ‘Big Time’ è nato così, tra la consapevolezza di un nuovo amore e il dolore per la perdita dei genitori, registrato a breve distanza da lutti e gioie come un album incredibilmente saggio e tenero. ‘Big Time’ è stato registrato e mixato dal noto produttore Jonathan Wilson presso i suoi Fivestar Studio a Topanga, California.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: Jason Mott - 'Che razza di libro"!’ in libreria dal 12 maggio, NN editore

Uno scrittore americano ha appena pubblicato un libro di successo: durante il tour promozionale, fra interviste, avventure amorose e sbronze colossali, incontra un ragazzino dalla pelle nerissima che da quel momento in poi lo segue come un’ombra. A ogni tappa il Ragazzino racconta qualcosa di sé, affermando che i suoi genitori gli hanno insegnato a diventare invisibile, per proteggersi dalla brutalità del mondo. E in effetti, lo scrittore è l’unico in grado di vederlo, ma poiché è affetto da una strana malattia che gli impedisce di distinguere la realtà dal sogno è certo che si tratti di una semplice allucinazione. Ben presto, però, le sue visioni hanno il sopravvento, mettendolo di fronte a un passato che da sempre cerca di sfuggire, una verità che preme per liberarsi e ritrovare corpo e voce.

Commovente e feroce, esilarante e tragico, Che razza di libro! è la storia di un bambino che vede nell’invisibilità una promessa di vita, e di un uomo che vorrebbe uscire dalla propria pelle, per nascondersi dalla violenza. Con una lingua brillante e arguta, Jason Mott mette a nudo discriminazione e pregiudizio, mostrandoci la possibilità di un mondo dove il colore non è più un confine.

Jason Mott è uno scrittore americano, autore di romanzi e poesie. Che razza di libro! è stato selezionato in diversi premi, tra cui il Carnegie Medals for Excellence in Fiction, l’Aspen Words Literary Prize, il Joyce Carol Oates Prize. Ha vinto il Sir Walter Raleigh Prize for Fiction e il National Book Award for Fiction 2021.

fonte: NN editore

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: Craig Finn - il nuovo album ‘A Legacy of Rentals’ il 20 Maggio per Thirty Tigers

Craig Finn, leader dei The Hold Steady, pubblicherà il nuovo album ‘A Legacy of Rentals’ il 20 Maggio per Positive Jams/Thirty Tigers.

‘A Legacy of Rentals’ è il nuovo lavoro solista del cantante e leader degli Hold Steady, seguito di ‘All These Perfect Crosses’ del 2020. Il primo singolo ‘Messing with the Settings’ parla di memoria, ricordi di persone importanti che non ci sono più.

A Legacy of Rentals’ è stato scritto da Craig Finn nel 2020 a Minneapolis durante la pandemia e le manifestazioni legate all’omicidio di George Floyd. Il disco è stato poi prodotto in studio da Josh Kaufman e D. James Goodwin con la collaborazione di musicisti di livello come Michael Libramento, Joe Russo, Cassandra Jenkins, Annie Nero, Stuart Bogie e molti altri. Per chi conosce lo stile degli Hold Steady e di Craig Finn il nuovo ‘A Legacy …’ non sarà una sorpresa ma una graditissima conferma di quel favoloso stile recitato su impianto alternative rock, classic rock e indie che sia la band madre che il musicista di Boston hanno raffinato nel corso degli ultimi 20 anni.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


::
Skiantos -Una storia come questa non c’era mai stata prima, ... e, non ci sara` mai piu`’ – Nuova edizione con 45 giri inedito. Disponibile dal 21 Aprile per Goodfellas Edizioni, collana Spittle’

Una sera di Novembre del 1977, un manipolo di musicisti si riunisce per compiere il folle esperimento di registrare un disco in una sera. Non ci sono canzoni pronte e molti non si conoscono neppure tra di loro, eppure il miracolo riesce. Sarà il primo album degli Skiantos. Quarant’anni dopo, questo libro celebra le gesta, le canzoni e l’influenza culturale di un gruppo dalla storia unica e irripetibile. I bolognesi Gianluca Morozzi e Lerry Arabia hanno messo la penna del romanziere, il primo, e la grande esperienza da biografo musicale, il secondo, e hanno raccolto testimonianze, interviste, rivelazioni che ricostruiscono quattro decenni di Skiantos. Con un apparato di foto, memorabilia, rarità a impreziosire il libro, e le immaginarie vicende di due immaginarie band alle prese con il diabolico Signore dei Dischi e con l’eredità Skiantos del futuro. Dalla Bologna del ’77 ai giorni nostri, tra ortaggi sul palco e cambi di formazione, tra testi geniali e performance imprevedibili. Contributi di Vasco Rossi, Franco Zanetti, Bruno Casini, Johnson Ri- gheira, Massimo Cotto. Oltre 500 immagini di cui moltissime inedite e un apparato iconografico definitivo.

Gli autori:
Gianluca Morozzi ha esordito nel 2001 con il romanzo “Despero”(Fernandel) e ha raggiun- to il successo nel 2004 con “Blackout”(Guan- da), da cui e` stato tratto il film omonimo. Ha pubblicato finora 24 romanzi e 212 racconti. Oltre che scrittore, e` musicista e condutto- re radiofonico. I suoi ultimi romanzi sono “Lo specchio nero” (Guanda) e “Confessioni di un povero imbecille” (Fernandel).

Lorenzo “Lerry” Arabia, biografo e musicista per passione, per cui scrive e suona solo quello che gli piace. Ha pubblicato “Le radici e le ali” (la storia dei Gang), “Bologna Ride” (la storia della comicita` a Bologna) e “Viaggi e in- tem- perie” (la biografia di Ivan Graziani). Non po- trebbe vivere in un mondo senza la pizza.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: Terry Allen - edizioni deluxe per le ristampe di ‘Smokin The Dummy’ e ‘Bloodlines’

Nessun cantautore veterano del country americano suona in sintonia con l'atmosfera nazionale come Terry Allen . Le sue canzoni sono breviari per resistere nell’universo attuale – The Washington Post

Edizioni deluxe di ‘Smokin The Dummy’ e ‘Bloodlines’ dell'icona outlaw country americana Terry Allen. Le ristampe dei due album pubblicati nei primi anni 80 da Terry Allen and the Panhandle Mistery Band usciranno su cd e vinile in versione deluxe rimasterizzata il prossimo 6 maggio per Paradise of Bachelors. Paradise of Bachelors ha annunciato le ristampe deluxe e rimasterizzate di due introvabili album del celebre musicista, illustratore e pittore Terry Allen. ‘Smokin the Dummy’ (1980) e ‘Bloodlines’ (1983) sono due classici introvabili della discografia di Terry Allen and the Panhandle Mistery Band e ora saranno nuovamente disponibili in formato fisico e digitale. Entrambi gli album usciranno il 6 maggio 2022, il giorno prima del 79° compleanno di Terry Allen.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


::
Bruce Hornsby - il nuovo album ‘Flicted’ il 27 Maggio per Thirty Tigers

Bruce Hornsby pubblicherà il nuovo album ‘Flicted’ il 27 Maggio per Zappo Productions/Thirty Tigers. Hornsby in team con Ezra Koening e Blake Mills ha composto la bellissima ‘Sidelines’, primo estratto dal nuovo album in uscita a fine Maggio. Il brano è stato scritto e prodotto in collaborazione con Blake Mills e Ariel Rechstais (produttore dal tocco d’oro già al lavoro con Vampire Weekend, Haim e Sky Ferreira).

Sidelines’ parla di varie forme di isteria, dal processo alle streghe di Salem nel 1600 fino a quello attuale legato alla pandemia, il tutto attraverso il colto linguaggio pop a cui ci ha abituati Bruce Hornsby nel corso della sua lunghissima carriera. Il nuovo ’Flicted’ è statto registrato l’estate scorsa e completa la trilogia iniziata da Bruce con ‘Absolute Zero’ nel 2019 e continuata nel 2020 con ‘Non-Secure Collection’. I tre dischi sono basati su idee e spunti che Hornsby ha avuto mentre curava delle sonorizazzioni per il regista Spike Lee. Il nuovo lavoro è stato prodotto dallo stesso Hornsby in compagnia di Tony Berg, con la collaborazione di Ariel Rechtshaid e Wayne Pooley, e oltre ai Vampire Weekend contiene un feat. con la musicista e attrice Danielle Haim e contributi del compositore Rob Moose. Bruce Hornsby è uno dei più importanti musicisti degli ultimi 50 anni, dai fortunati esordi del bestseller 'The Way It Is' ai dischi contaminati da pop, rock, prog, bluegrass e r&b prodotti nel corso della sua lunghissima carriera. Nel corso degli ultimi anni le nuove generazioni hanno fatto la fila per partecipare ai suoi album, con una lunga lista di feat. comprendente i Bon Iver, le Haim, i Vampire Weekend, i Modest Mouse, Vernon Reid, Jamila Woods e molti altri.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: Negazione - ‘NEGAZIONE – Collezione di Attimi’, storia di una delle più influenti band punk-thrash italiano

NEGAZIONE – Collezione di Attimi’, storia di una delle più influenti band punk-thrash italiane. La mitica formazione di Torino raccontata con immagini e fotografie. L’uscita del libro sarà accompagnata dalle ristampe della discografia nei Negazione. Il volume sarà disponibile dal 28 Aprile per Goodfellas Edizioni, collana Spittle. ‘Collezione di Attimi’ è a cura di Deemo, storico grafico dei Negazione e autore di alcune delle più note copertine dei loro dischi. Deemo e i due membri storici dei Negazione Guido “Zazzo” Sassola e Roberto “Tax” Farano risalgono a bordo del loro furgone per ripercorre attraverso fotografie, locandine e immagini mai viste la storia dei Negazione, una delle più influenti formazioni punk italiane.

Oltre al libro Spittle Records ristamperà su vinile la discografia dei Negazione. Disponibili dal 29 Aprile 'Little Dreamer' (1988) e '100%' (1990), dopo l'estate arriveranno 'Lo Spirito Continua' e 'The Wild Bunch/Early Years' (con i due EP 'Tutti Pazzi' e 'Condannati a Morte nel Vostro Quieto Vivere', rispettivamente del 1984 e '85, e i brani dei Negazione della cassetta 'Mucchio Selvaggio' del 1984). La discografia dei Negazione sarà disponibile solo su vinile.

Oltre 350 pagine in cui fotografie (di cui molte inedite), grafiche dei concerti, manifesti, copertine di dischi, lettere e testi scritti a mano raccontano la storia di una leggenda unica. Il volume è dedicato all’indimenticato Marco Mathieu, membro dei Negazione dalla loro fondazione fino alla fine dell'avventura nel 1992 e rinomato giornalista. I Negazione hanno rappresentato uno dei momenti più alti della scena punk-hardcore italiana, capaci di portare il movimento al di fuori dei confini nazionali. Insieme ad Indigesti, Declino e Kina, sono stati la base della scena torinese e piemontese, diventando gli esponenti principali di quello che la bibbia del punk hardcore americano Maximumrocknroll definirà "Italian hardcore". DeeMo, è uno dei più apprezzati grafici italiani, protagonista di almeno venti anni di movimenti musicali underground. Il libro 'Negazione - Collezione di Attimi' sarà presentato al Salone Internazionale del Libro di Torino il 20 Maggio, parte degli appuntamenti ufficiali organizzati dall'importante fiera dell'editoria torinese.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: Monophonics - il nuovo album della soul band americana, Sage Motel, uscirà il 13 Maggio per Coleminei

Il nuovo album della celebre soul band americana dal tocco vintage uscirà il 13 Maggio per Colemine. ‘Sage Motel’ è il quinto album dei Monophonics, tra i protoganisti della nuova scena soul americana. La band è guidata dalla voce di Kelly Finnigan (figlio del celebre musicista Mike Finnigan) ed è stata fondata nel 2005 a San Francisco, California, da Ian McDonald (guitar), Myles O'Mahony (bass), Ryan Scott (trumpet), Alex Baky (saxophone) e Austin Bohemian (drums).

Sage Motel’ arriva a due anni di distanza da ‘It’s Only Us’, album capace di vendere oltre 10,00 copie in formato fisico e superare i 20 milioni di streaming. I Monophonics sono considerati una delle migliori live band americane contemporanee, capaci di far impazzire il pubblico di ogni latitudine e riproporre in modo perfetto stile e dinamiche della grande stagione soul dei primi anni ’70.

Ascolta ‘Warpaint’, il primo singolo estratto da ‘Sage Motel’. ‘Warpaint’ è psichedelia soul capace di triturare la concorrenza con un potente riff e l’insostituibile voce di Kelly Finnigan.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: The Garbage and The Flowers - il nuovo mini album ‘Cinnamon Sea’ il 13 maggio per Fire Records

The Garbage and The Flowers, band di culto della scena indipendente neozelandese, pubblicheranno il nuovo mini album ‘Cinnamon Sea’ il 13 maggio per Fire Records. Ascolta 'Eye Know Who You Are', primo estratto da 'Cinnamon Sea'

Attiva dagli anni ’80 ma ferma dai primi anni '90, la band guidata di Yuri Frusin e Helen Johnstone è diventata nel corso del tempo una delle più influenti dell’undergorund di Wellington e della Nuova Zelanda. Il nome The Garbage & The Flowers si ispira ad un verso del brano ‘Suzanne’ di Leonard Cohen. ‘Cinnamon Sea’ è un ritorno in grande stile per i The Garbage & The Flowers, il disco di questa formazione di Wellingston che tutti avrebbero voluto ascoltare già 30 anni fa. Il mini album è stato registrato in un tribunale abbandonato a Freyerstown, un villaggio spettrale a Victoria's Goldfields nel sud-est dell'Australia, dove è più probabile incontrare giganteschi canguri grigi che balzano sulla sua polverosa strada principale che abitanti del posto. I The Garbage And The Flowers sono agitatori del sottobosco indie-rock neozelandese e australiano, tra i migliori interpreti della loro generazione e una band ritrovata, una fusione ibrida, acida e decadente dei Velvet Underground e del folk-rock noise scuola Elephant 6, ma con quel tocco dissacrante tipico delle ballate stralunate di Charlie Manson.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: The Dream Syndicate - ‘Ultraviolet Battle Hymns and True Confessions’ in uscita il prossimo 10 giugno per Fire Records

Il nuovo album dei The Dream Syndicate, ‘Ultraviolet Battle Hymns and True Confessions’, uscirà il 10 Giugno per Fire Records. Ascolta il primo estratto ‘Where I’ll Stand

Questo è il quarto album del nuovo ciclo intrapreso dai The Dream Syndicate, per intenderci quello iniziato nel 2017 con 'How Did I Find Myself Here?' e proseguito con altre due perle prima di arrivare al nuovo album in uscita il 10 Giugno per Fire Records. ‘Ultraviolet Battle Hymns and True Confessions’ è un lavoro dal titolo criptico influenzato tanto dai sempre presenti Velvet Underground quanto dal glam britannico e dal prog tedesco. Per i Dream Syndicate del 2022 non sembra essere passato un giorno dagli esordi di 40 anni fa, hanno solo incorporato un ossatura più krautrock che in passato e attivato un motore ritmico alla Neu, ma senza rinunciare alla tipica melodia psichedelica che ha sempre contraddistinto il loro sound. I Dream Syndicate di ‘Ultraviolet Battle Hymns and True Confessions’ sono Steve Wynn, Dennis Duck, Mark Walton, Jason Victor e il nuovo membro Chris Cacavas alle tastiere (proveniente dai Green On Red, cult band losangelina degli anni ‘80), oltre alla presenza in veste di guest di Stephen McCarthy dei The Long Ryders e di Marcus Tenney.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


::
Zola Jesus - annuncia l’uscita di 'Arkhon', disponibile dal 20 Maggio per Sacred Bones

Zola Jesus ha annunciato l’uscita di 'Arkhon', disponibile dal 20 Maggio per Sacred Bones e anticipato dal singolo ‘Lost

Parlando del nuovo brano Zola Jesus racconta: “Tutti quelli che conosco sono persi, senza speranza e senza futuro. Man mano che ci allontaniamo dalla natura, ci allontaniamo da noi stessi. Lost è un sigillo per riscoprire le nostre coordinate e rivendicare un nuovo percorso". Del video afferma: "Volevo girare il video in un luogo che richiamasse energia, con qualcuno che sentivo che capisse il significato del brano. È stato un processo naturale realizzare questo video con Mu Tunc in Turchia. Ho riposto la mia fiducia in lui e nella sua scelta di girare in Cappadocia, una città labirintica costruita all'interno di grotte di 60 milioni di anni fa. Nel corso della storia umana queste grotte sono servite da cittadella per così tanti diversi gruppi di persone che si sono recati lì per perdersi. È una testimonianza della resilienza dell'umanità e della durabilità della nostra terra”.

Sui precedenti album, Nika Roza Danilova aveva interpretato il ruolo di autrice, elaborando meticolosamente ogni aspetto del progetto Zola Jesus. Per il nuovo album invece si è rivolta a Randall Dunn, ispirata dal suo lavoro con i Sunn O))) e da quanto fatto per la colonna sonora realizzata dal compianto Jóhann Jóhannsson per il film ‘Mandy’. Alle session di registrazione del nuovo album ha partecipato il batterista e percussionista Matt Chamberlain, noto per il suo lavoro con Fiona Apple, Bob Dylan e David Bowie. ‘Arkhon’ significa "potere" o "sovrano" in greco antico, ma ha anche una valenza specifica all'interno dello gnosticismo. "Gli Arkons sono un'idea gnostica del potere esercitato attraverso un dio imperfetto. Contaminano e offuscano l'umanità, mantenendola corrotta invece di lasciarle trovare un io armonioso. Mi sembra di vivere in un'epoca arconica; queste influenze negative stanno pesando estremamente su tutti noi. Siamo in un momento di arkhons. C'è del potere nel nominarlo." .

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: Porridge Radio - ‘Waterslide, Diving Board, Ladder to the Sky’ in uscita il prossimo 20 Maggio per Secretly Canadian

I Porridge Radio annunciano l’uscita del nuovo album ‘Waterslide, Diving Board, Ladder to the Sky’ con il singolo ‘Back to the Radio’.

Il precedente album ‘Every Bad’ nel 2020 è entrato nella shortlist del prestigioso Mercury Prize, oltre ad essere stato presente nelle liste dei migliori album di fine anno di Pitchfork, NME e Stereogum. Dana Margolin, leader e cantante-chitarrista dei Porridge Radio, è una figura chiave della nuova scena indipendente inglese, tra le più talentuose musiciste della sua generazione. Il video di ‘Back to the Radio’ è stato girato dalla Ella Margolin, sorella di Dana, con tutta la band, compresi il batterista Sam Yardley, il tastierista Georgie Stott, e la bassista Maddie Ryall. Dana Margolin è cresciuta cantando alle open mic night della sua Brighton, facendosi le ossa da solista e poi formando la sua band. I Porridge Radio hanno registrato numerosi demo dalla loro formazione ad oggi, ma il vero e proprio esordio è arrivato nel 2016 con ‘Rice, Pasta and Other Fillers’ per Memorials of Distinction, a cui è seguito a Marzo 2020 ‘Every Bad' per Secretly Canadian.

fonte: Goodfellas




info@rootshighway.it