:: Menù
 



RootsHighway è membro ufficiale della Euro Americana Chart, la classifica dei dj e giornalisti europei sul mondo Americana/ Roots. Leggi la classifica completa su euroamericanachart.eu

 
 

IN USCITA: scorri l'elenco delle prossime uscite discografiche in campo Americana/ Roots/ Indie:

13 gennaio
Margo Price - Strays (Loma Vista Recordings)
Whitehorse - I’m Not Crying, You’re Crying (Six Shooter Records)
The Bombadils – Dear Friend (independent)
Jim Brunberg – Songs of Stupid Hope (independent)
Myron Elkins – Factories, Farms & Amphetamines (Low Country Sound/Elektra Records)
Rachael & Vilray – I Love a Love Song (Nonesuch Records) +

2 dicembre
Adeem The Artist - White Trash Revelry (Four Quarters Records)
Sam Platts And The Plainsmen – West Side (self-released)
Julia Sanders – Morning Star (self-released)
Nick Shoulders & The Lostines – Heart of Night (Gar Hole Records)

18 novembre
Melissa Carper - Ramblin’ Soul (MAE Music)
Billy Strings - Me/and/Dad (Rounder Records)
Brian Blake – Book of Life (HWY90 Records)
Ruthie Foster – Healing Time (Blue Corn Music)
Vince Herman – Enjoy the Ride (LoHi Records)
Taylor Kingman – Hollow Sound (Mama Bird Recording Co.)
Maple Run Band – Used to Be the Next Big Thing (Black Pasture Records)
Caitlin Rose – Cazimi (Pearl Tower Records)
Angela Strehli – Ace of Blues (Antone’s Records)
The Stubborn Lovers – Come A Reckoning (self-released)
Neil Young & Crazy Horse – World Record (Reprise Records)

11 novembre
Sam Bush - Radio John: Songs of John Hartford (Smithsonian Folkways Records)
Various Artists - Live Forever: A Tribute to Billy Joe Shaver (New West Records)
James Houlahan – Beyond the Borders (independent)
Larkin Poe – Blood Harmony (Tricki-Woo Records)
Stephen McCarthy & Carla Olson – Night Comes Falling (independent)
Mud Morganfield – Portraits (Delmark Records)
Jeb Loy Nichols – The United States Of The Broken Hearted (On-U Sound)
Jack Schneider – Best Be on My Way (Jeffers Records)
Bruce Springsteen – Only The Strong Survive (Columbia Records)
The Whiskey Charmers – On The Run (Sweet Apple Pie Records)
The White Buffalo – Year Of The Dark Horse (Snakefarm Records)

4 novembre
Seth Avett - Seth Avett Sings Greg Brown (Ramseur Records)
Jason Carter - Lowdown Hoedown (Fiddleman Records)
First Aid Kit – Palomino (Columbia Records)
Dan Israel – Seriously (self-released)
The Jorgensens – Americana Soul (Paramour Records)
Emily Nenni – On The Ranch (Normaltown Records)
Glen Phillips – There Is So Much Here (Compass Records)
Kenny Shore – Time Stands Still (self-released)
Royal Wood – What Tomorrow Brings (Cordova Bay Records)

28 ottobre
Emily Scott Robinson - Built On Bones (Oh Boy Records)
Trampled by Turtles - Alpenglow (Banjodad Records)
Tommy Alexander – Feelings (Fluff and Gravy Records)
Lisa Bodnar & Whistlegrass – 40 Years in the Desert (Deko Music)
Angela Easterling – Witness (self-released)
Flatland Cavalry – Songs To Keep You Warm (self-released)
The Great Divide – Providence (self-released)
Honey Harper – Honey Harper & The Infinite Sky (ATO Records)
Gabe Lee – The Hometown Kid (Torrez Music Group)
Long Mama – Poor Pretender (Frozen Desert Records)
Memphis Kee – Wimberley (self-released)
Native Harrow – Old Kind of Magic (Loose Music)

21 ottobre
Joe Ely - Flatland Lullaby (Rack ‘Em Records)
Alex Williams- Waging Peace (Lightning Rod Records)
Danny Burns – Promised Land (Bonfire Media)
Charley Carrozo – Blinded Times (self-released)
Anthony D’Amato – At First There Was Nothing (self-released)
Maurice Tani – All In! (Little Village Foundation)

14 ottobre
Miko Marks & The Resurrectors - Feel Like Going Home (Redtone Records)
Cory Branan – When I Go To Ghost (Blue Elan Records)
Wesley Hanna – Brand New Love Potion (self-released)
M. Lockwood Porter – Sisyphus Happy (Black Mesa Records)
Plains – I Walked With You A Ways Out (Anti- Records)

7 ottobre
Bonny Light Horseman - Rolling Golden Holy (independent)
Town Mountain - Lines in the Levee (New West Records)
Courtney Marie Andrews – Loose Future (Fat Possum Records)
Appalachian Road Show – Jubulation (independent)
Rory Block – Ain’t Nobody Worried (Stony Plain Records)
Caleb Caudle – Forsythia (independent)
The California Honeydrops – Soft Spot (independent)
Nora O’Connor – My Heart (Pravda Records)
Courtney Patton – Electrostatic (independent)
Bobby Weir & Wolf Bros – Live in Colorado, Vol. 2 (Third Man Records)
Ginger Wildheart & The Sinners – Ginger Wildheart & The Sinners (Wicked Cool Records)

30 settembre
Tyler Childers - Can I Take My Hounds to Heaven (Hickman Holler Records)
John Fullbright - The Liar (Blue Dirt Records)
The Cactus Blossoms – If Not For You (Bob Dylan Songs Vol. 1) (Walkie Talkie Records)
David Beck – Bloom & Fade (Parade Ground Music)
Ashley McBryde – Ashley McBryde Presents: Lindeville (Warner Music)
Dropkick Murphys – This Machine Still Kills Fascists (Dummy Luck Music)
Crystal Shawanda – Midnight Blues (True North Records)
Benjamin Tod – Songs I Swore I’d Never Sing (independent)

23 settembre
Dr. John - Things Happen That Way (Rounder/Concord Records)
Nikki Lane - Denim & Diamonds (New West Records)
Kendell Marvel - Come On Sunshine (self-released)
Jake Blount – The New Faith (Smithsonian Folkways Recordings)
Chris Canterbury – Quaalude Lullabies (independent)
Luke Daniel – Rock n Roll Americana (self-released)
Jeffrey Halford & The Healers – Soul Crusade (independent)
David Myles – It’s Only A Little Loneliness (turtlemusik)
Todd Snider – Live: Return of the Storyteller (Aimless Records)
Sunny Sweeney – Married Alone (Aunt Daddy Records)

16 settembre
Adam Hood - Bad Days Better (Southern Songs)
The Commonheart – For Work Or Love (Jullian Records)
Ali McGuirk – Till It’s Gone (Signature Sounds)
Rhett Miller – The Misfit (ATO Records)
Lara Taubman – Ol’ Kentucky Light (Atomic Sound Record Company)
Amy Ray – If It All Goes South (Daemon Records)

9 settembre
Charley Crockett - The Man From Waco (Son of Davy Records)
I Draw Slow - I Draw Slow (Compass Records)
Laura Benitez and The Heartache – California Centuries (Copperhead Records)
Damn Tall Buildings – Sleeping Dogs (self-released)
Derek Hoke – Electric Mountain (3Sirens Music Group)
The Hooten Hallers – Back in Business Again (self-released)
The Hungry Williams – Let’s Go! (Rochelle Records)
Freedy Johnston – Back on the Road to You (Forty Below Records)
Dan Knobler – Friends Play My Son’s Favorite Songs, Vol. 1 (self-released)
Jake La Botz – Hair on Fire (Hair on Fire Records)
Lauren Monroe – Messages from Aphrodite (self-released)
Stillhouse Junkies – Small Towns (Dark Shadow Records)

2 settembre
Lloyd Maines - Eagle Number 65 (self-released)
Brittany Collins – Things I Tell My Therapist (Pacific Northwest Records)
Ragland – Guardian (self-released)
The Sensational Country Blues Wonders! – The Adventures of a Psychedelic Cowboy (self-released)
Frank Solivan & Dirty Kitchen – Hold On (Compass Records)
Martha Spencer – Wonderland (Gingham Rose Records)

26 agosto
Valerie June - Under Cover (Fantasy Records)
Jim Lauderdale - Game Changer (Missing Piece Music)
Will Hoge – Wings on My Shoes (self-released)
Marcus King – Young Blood (American/Republic Records)
Tommy McLain – I Ran Down Every Dream (Yep Roc Records)
Dan Navarro – Horizon Line (Red Hen Records)

19 agosto
Shemekia Copeland - Done Come Too Far (Alligator Records)
Ever More Nest - Out Here Now (self-released)
Caleb Bailey – Camille (self-released)
Katy Guillen & The Drive – Another One Gained (self-released)
Early James – Strange Time To Be Alive (Easy Eye Sound)
The Alex Leach Band – All The Way (Mountain Home Music Company)
Bill Scorzari – The Crosswinds Of Kansas (self-released)
Loudon Wainwright III – Lifetime Achievement (StorySound Records)
Watkins Family Hour – Vol. II (Family Hour Records)
Tiffany Williams – All Those Days of Drinking Dust (Blue Redbird Music)

12 agosto
Kelsey Waldon - No Regular Dog (Oh Boy Records)
Mariel Buckley – Everywhere I Used to Be (Birthday Cake Records)
Sam Burchfield – Scoundrel (EatMusic Records)
Dead Horses – Brady Street (Vos & Wolff Records)
The Empty Pockets – Outside Spectrum (self-released)
Cahalan Morrison – Wealth of Sorrow (Fluff & Gravy Records)
Peter Mulvey with SistaStrings – Love Is the Only Thing (Righteous Babe Records)
Walter Trout – Ride (Provogue Records)
Vandoliers – The Vandoliers (Amerikinda Records)

5 agosto
Kenny Roby - Kenny Roby (Royal Potato Family)
John Calvin Abney – Tourist (Black Mesa Records)
Ace of Cups – Extended Play (High Moon Records)
The Brother Brothers – Cover to Cover (Compass Records)
Fireside Collective – Across The Divide (Mountain Home Music Co.)
Rachel Sumner & Traveling Light – Rachel Sumner & Traveling Light (Sad Luck Dame Records)
The Western Express – Lunatics, Lovers & Poets (self-released)
Will Stewart – Slow Life (Cornelius Chapel Records)

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Home page


 News   notizie, video, segnalazioni, classifiche


Video della settimana
: DeWolff - Night Train
Il trio DeWolff, reduce del tour europeo in apertura per The Black Crowes, torna con il singolo Night Train, pezzo di apertura del nuovo disco in uscita a febbraio, Love, Death & In Between



-------------------------------------------------------------------------------------------------


:: David Joy - 'Dove tende la luce, il romanzo d'esordio di David Joy 'dal prossimo 3 febbraio in libreria per Jimenez edizioni

David Joy, una delle voci più potenti e originali del cosiddetto appalachian noir, torna nelle librerie italiane dopo il successo di Queste montagne bruciano. Da Dove tende la luce, suo romanzo d’esordio finora inedito in Italia, è stato tratto il film di prossima uscita Where All Light Tends to Go con protagonisti Hopper Penn, Billy Bob Thornton e Robin Wright.

L’area appalachiana della Carolina del Nord ospita persone di ogni tipo, ma il mondo in cui vive il diciottenne Jacob McNeely è il più crudele di tutti. Suo padre gestisce un giro di metanfetamine organizzato in modo meto- dico, con le autorità locali che chiudono un occhio sui suoi traffici. Dopo avere abbandonato la scuola ed essersi isolato dai suoi coetanei, Jacob lavora da anni per questo padre, con la promessa che prima o poi arriverà la sua paga. L’unica gioia che trova è il ricongiungimento con Maggie, il suo primo amore, una ragazza chiaramente destinata a cose più grandi e migliori della loro cittadina di campagna. Jacob si è sempre rassegnato a giocare le carte che gli sono state assegnate, ma quando un errore fatale cambia tutto, si trova di fronte a una scelta: restare e placare il padre, o lasciare le montagne con la ragazza che ama. In un luogo in cui il sangue è più denso dell’acqua e la speranza passa in secondo piano rispetto al destino, Jacob si chiede se può trovare la forza di su- perare l’unica vita che ha conosciuto. Da questo romanzo è tratto il film Where All Light Tends to Go del regista Ben Young, con Hopper Penn nei panni di Jacob e Billy Bob Thornton e Robin Wright in quelli dei suoi genitori.

DAVID JOY
Autore di romanzi e racconti, collaboratore di riviste quali Time e New York Times Magazine, con il suo ultimo romanzo, Queste montagne bruciano (Jimenez, 2022), ha vinto l’edizione 2020 del prestigioso Dashiell Hammett Prize, che annualmente premia il migliore romanzo crime di Stati Uniti e Canada. È autore anche di The Line That Held Us (vincitore nel 2019 del Southern Book Prize) e The Weight of This World. Dove tende la luce è il suo primo romanzo in ordine di tempo. Vive a Tuckasegee, Carolina del Nord.

fonte: Jimenez edizioni

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: Rickie Lee Jones - 'Pieces of Treasure' dal prossimo 28 aprile

L'atmosfera è jazz. L'icona è Rickie Lee Jones. La sua voce nel tempo continua a migliorare. Il nuovo album Pieces of Treasure (BMG Modern Recordings), dal 28 aprile disponibile in cd, vinile, download e streaming, è una riunione con Russ Titelman, amico di una vita e acclamato co-produttore dell'omonimo album di debutto del 1980 (vincitore di un Grammy) e del seminale Pirates. Pieces of Treasure rinnova lo stato di grazia della Jones e conferma la sua cifra stilistica, con uno spirito sensuale, elegante e rivoluzionario

In una carriera che dura da più di quattro decenni, la Jones ha interpretato una gamma straordinariamente ampia di canzoni, spesso raccolte in uno stesso album: showtunes, blues, folk, rock (David Bowie l'ha pubblicamente elogiata per la sua versione di Rebel Rebel). Nel 1989, con Autumn Leaves dall'album Duets di Rob Wasserman è nominata ai Grammy per la migliore performance vocale jazz; un anno dopo vince il suo secondo Grammy nella stessa categoria con Makin' Whoopee, in duetto con Dr. John.

Ha pubblicato celebri album di ispirazione jazz come Girl at Her Volcano e Pop Pop, ma fino ad oggi non aveva mai dedicato un intero album all'American Songbook. Questo album racconta l'essere umano, la visione della sopravvivenza, invecchiare, amare senza sosta e amare qualsiasi cosa", dichiara Rickie Lee Jones, 68 anni e un acclamato libro di memorie nelle librerie, Last Chance Texaco. "Amiamo fino al giorno della nostra morte, amiamo le nostre vite, le nostre famiglie e infine noi stessi". Pieces of Treasure è anticipato dal singolo Just in Time, con Mike Mainieri (Steps Ahead) al vibrafono. "Sto flirtando con il microfono, sexy come i bamboccioni degli Anni '60, come avrebbe potuto essere Dean Martin con la sua dolce metà", dice la Jones citando l'artista che ha portato al successo quel brano. Cerco di far scorrere il nastro ogni volta che sono dietro al microfono, perché non si sa mai. Sono appena scivolata lì dentro e ho iniziato a cantare. Quindi, nessuno sta pensando troppo. E questo è il modo per intrufolarsi in una performance."

Il 6, 7 e 8 aprile, Rickie Lee Jones suonerà in anteprima al Birdland di New York, supportata da Russell Malone, Rob Mounsey, Mark McClean e Paul Nowinski. I biglietti saranno presto in vendita sul sito del club.

fonte: Good Ones Pr

--------------------------------------------------------------------------------------------------


::
Stoned Cold Country - un album tributo delle stelle del Country per il 60° anniversario dei Rolling Stones, in uscita il prossimo 17 marzo

Stoned Cold Country è un album di tributo ai Rolling Stones realizzato in occasione del loro 60° anniversario da alcuni dei più grandi nomi della scena Country contemporanea, in uscita il 17 marzo 2023 per BMG.

Il disco, prodotto da Robert Deaton, vede la partecipazione di artisti del calibro di Jimmie Allen, Brooks & Dunn, Brothers Osborne, Eric Church, Steve Earle, Elle King, Marcus King, Little Big Town, Ashley McBryde, Maren Morris, Elvie Shane, Koe Wetzel, The War And Treaty, Lainey Wilson e Zac Brown Band, rivisitare alcuni dei brani più iconici del repertorio degli Stones, creando, ognuno col suo stile caratteristico, un potente omaggio a una delle band più durature, all'avanguardia e influenti del mondo.

"Questo album è il ringraziamento del Country ai Rolling Stones, per averci ispirato ed essere stati la colonna sonora delle nostre vite da 60 anni. Durante la registrazione del disco, ho realizzato che questo tributo costituisce una vetrina e un riflettore su quanto di meglio possa offrire oggi il Country come genere", dice Deaton a proposito del progetto. "Con i nostri artisti e con tutti i musicisti che hanno suonato nel disco, affermiamo con coraggio che la musica Country non è seconda a nessuno quando si tratta di artisti integri e creativi".

fonte: A Buzz Supreme

--------------------------------------------------------------------------------------------------


::
The Brian Jonestown Massacre - ‘The Future is Your Past’ in uscita il 10 Febbraio per A Recordings

Anticipato dalla titletrack ‘The Future is Your Past’ e da singolo ‘Fudge’ il ventesimo album dei The Brian Jonestown Massacre uscirà il 10 Febbraio per A Recordings. Ascolta la titletrack ‘The Future is Your Past

I Brian Jonestown Massacre sono attivi da oltre trenta anni, band fondamentale per lo sviluppo della scena psichedelica contemporanea. Nati nel 1990 a San Francisco per mano di Anton Newcome, autentico guru indie-rock che con i Jonestown Massacre è arrivato al traguardo del 20° album in studio, senza contare gli innumerevoli EP, singoli e le innumerevoli b-side registrate. Il nome del gruppo è un chiaro richiamo a Brian Jones dei Rolling Stones e al suicidio di massa di Jonestown del 1978.

‘ The Future is Your Past’ arriva a pochi mesi di distanza dall'ottimo ‘Fire Doesn't Grow on Trees’ e come per l’ultimo lavoro è stato prodotto Anton Newcombe stesso per la sua A Recordings. Nell’ultima formazione dei Brian Jonestown sono presenti tra gli altri Adalsteinsson alla chitarra e Uri Rennert alla batteria, ormai parte integrante della formazione psych rock californiana.

In una carriera che dura da più di quattro decenni, la Jones ha interpretato una gamma straordinariamente ampia di canzoni, spesso raccolte in uno stesso album: showtunes, blues, folk, rock (David Bowie l'ha pubblicamente elogiata per la sua versione di Rebel Rebel). Nel 1989, con Autumn Leaves dall'album Duets di Rob Wasserman è nominata ai Grammy per la migliore performance vocale jazz; un anno dopo vince il suo secondo Grammy nella stessa categoria con Makin' Whoopee, in duetto con Dr. John.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


::
Wednesday - ‘Rat Saw God’ uscirà il 7 Aprile per Dead Oceans

Gli Wednesday sono la carismatica cantante Karly Hartzman, i chitarristi Jake Lenderman e Xandy Chelmis, il bassista Margo Schultz e il batterista Alan Miller. Alla fine del 2022 la band ha pubblicato il singolo dai toni shoegaze ‘Bull Believer’, parte del nuovo album e salutato dai media musicali come uno dei migliori brani dell’anno appena trascorso. Guarda il video di ‘Chosen to Deserve

La formazione di Asheville, North Carolina, è una delle più originali della nuova scena indipendente statunitense, capaci come nessun altro di coniugare alternative rock, shoegaze e la tradizione dell’americana, grazie all’innesto di steel guitar e ballad dal sapore country rock. A proposito del nuovo singolo dal sopore alt-country ‘Chosen to Deserve’ Karly Hartzman racconta: "Chosen to Deserve è un esercizio di scrittura in cui ho provato a creare una mia versione di ‘Let There Be Rock’ dei Drive-By Truckers. Il video diretto da Spencer Kelly mostra l'ambientazione della mia crescita: il quartiere dei miei genitori a Greensboro e il Lake Myers RV Resort". ‘Rat Saw God’, quarto album della band, è stato scritto a breve distanza da ‘Twin Plagues’ del 2021 e registrato in una settimana presso lo studio Drop of Sun di Asheville, North Carolina. Il nuovo album degli Wednesday suona come una corsa in bicicletta nella periferia di Greensboro, mentre ascoltate per la prima volta i My Bloody Valentine su un iPod Nano.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: The New Pornographers - ‘Continue as a Guest’ il prossimo 31 Marzo per Merge records

The New Pornographers pubblicheranno il nuovo album ‘Continue as a Guest’ il 31 Marzo per Merge. Guarda il video del primo singolo Really Really Light

I New Pornographers sono una delle più influenti band dell’universo indipendente nord americano, capaci grazie ad autori e musicisti del calibro di A.C. Newman, Neko Case e Dan "Destroyer" Bejar di scrivere alcuni dei dischi più autorevoli del movimento indie-rock degli ultimi venti anni. Oggi che Dan Bejar ha lasciato il gruppo i The New Pornographers non si sono dati per vinti e grazie ad A.C. Newman hanno scritto due dei loro migliori album di sempre, mentre si preparano a pubblicare il primo disco per Merge.

A.C. Newman ha iniziato a lavorare su ‘Continue as a Guest’ a casa sua, a Woodstock, New York, dopo il lungo break preso in seguito alla fine del tour dell’ultimo album ‘In The Morse Code Of Brake Lights’. Le dieci tracce del nuovo album sono state prodotte da A.C. stesso e registrate con la collaborazione di Neko Case, Kathryn Calder, John Collins, Todd Fancey e Joe Seiders, oltre ai contributi di Zach Djanikian al sassofono, del vecchio amico Dan Bejar e Sadie Dupuis degli Speedy Ortiz. I The New Pornographers ad oggi hanno pubblicato otto album, incluso il loro ormai classico debutto ‘Mass Romantic’ del 2000. L’ultimo album in studio ‘In The Morse Code Of Brake Lights’ ha debuttato al #2 della Billboard Alternative Chart, al #6 della Billboard Rock Chart e al #15 della Billboard Album Chart.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: The Hold Steady - ‘The Price of Progress’ in uscita il 31 Marzo per Thirty Tigers

Venti anni di The Hold Steady con il nuovo album ‘The Price of Progress’, in uscita il 31 Marzo per Thirty Tigers. Ascolta il primo singolo ‘Sideways Skull’ - Gli Hold Steady sono un punto fermo della scena rock americana degli anni 2000, nati a Minneapolis, Minnesota, ad oggi hanno pubblicato otto dischi, di cui l’ultimo ‘Open Door Policy’ nel 2021 per la loro Positive Jams e Thrity Tigers. La band è composta da Craig Finn (vocals, guitar), Tad Kubler (guitar), Galen Polivka (bass), Bobby Drake (drums), Franz Nicolay (keyboards) e Steve Selvidge (guitar), con un sound ben riconoscibile in cui convergono classic rock, alternative e indie.

‘The Price of Progress’, seguito dell’ottimo ‘Open Door Policy’, è stato registrato a Rhinebeck, New York, prodotto da Josh Kaufman dei Bonny Light Horseman e mixato da D. James Goodwin. “Queste sono alcune delle canzoni più cinematografiche del catalogo degli Hold Steady e il disco è stato una gioia da realizzare – racconta il cantante e chitarrista Craig Finn. Sento che siamo andati in un posto che non avevamo mai visto prima, il che è una cosa molto eccitante per una band che ha venti anni di carriera alle spalle.”

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: H.C. McEntire - ‘The Price of Progress’ in uscita il 31 Marzo per Thirty Tigers

La cantautrice folk americana H.C. McEntire pubblicherà il nuovo album ‘Every Acre’ il 27 Gennaio per Merge. Ascolta il nuovo singolo ‘Rows of Clover’ - Originaria del North Carolina H.C. McEntire ha affinato la sua superba tecnica di cantautrice country e folk durante i trascorsi nel duo Mount Moriah. Heather torna con il terzo album solista ‘Every Acre’ forte di una lunga gavetta che la ha vista pubblicare due album di grande qualità con Merge Records e suonare in giro per il mondo sia nella band che come opener di Angel Olsen. H.C. è una country singer unica, portavoce del movimento LGBTQ all’interno di una realtà culturale che sta cambiando radicalmente negli ultimi anni.

Cresciuta a Blue Ridge, North Carolina, ai piedi degli Appalachi, prima di laurearsi in scrittura creativa H.C. McEntire si è fatta una reputazione come frontwoman dei Mount Moriah e in seguito come corista della band di Angel Olsen. ‘Lionheart’, debutto di Heather per Merge, è stato uno dei dischi folk più amati del 2018 e lo stesso è accaduto con il secondo lavoro ‘Eno Axis’, in cui influenze country, folk, blues e rock classiche le hanno permesso di avvicinarsi ad un pubblico più vasto.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: Mary Elizabeth Remington - ‘In Embudo’ il prossimo 10 Febbraio per Loose

In Embudo, esordio della folk singer Mary Elizabeth Remington, registrato in compagnia di Adrianne Lenker dei Big Thief, uscirà il 10 Febbraio per Loose. Ascolta il primo singolo ‘Fire’. Mary ha registrato In Embudo con gli amici Adrianne Lenker e James Krivchenia dei Big Thief e Mat Davidson dei Twain. Quando Adrianne Lenker dei Big Thief ha sentito Mary cantare per la prima volta, ha subito pensato che avrebbero dovuto fare un disco insieme. ‘In Embudo’ è stato registrato dal vivo con un semplice 4 tracce, in una baita lungo il fiume Rio Grande a Embudo, New Mexico.

Mary è cresciuta nelle campagne di Hardwick, Massachusetts, in una piccola casa insieme ai genitori e al fratello. È sempre stata un'anima creativa, dipingendo e realizzando opere d'arte durante la sua infanzia e alla fine si è laureata alla MassArt. In seguito ha viaggiato e lavorato la terra nelle fattorie, nelle cave di pietra per tagliare la pietra e nei fiumi e negli oceani per scavare l'argilla, trovando un significato ricco e una potente metafora per le sue storie e canzoni. Nell'estate del 2013 Mary ha trascorso una settimana al Kerrville Folk Festival e ha cantato per la prima volta le sue canzoni davanti a un pubblico. Questa avventura le ha fatto venire l'idea di registrare il suo primo disco. Oltre alla voce di Mary Elizabeth Remington sul disco sono presenti Adrianne Lenker (chitarra acustica, voce) Mat Davidson (chitarra steel, chitarra acustica, basso elettrico, voce) e James Krivchenia (percussioni). Tutte le canzoni presenti su 'In Embudo' sono state scritte da Mary Elizabeth Remington.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------

:: The Men - 'New York City’ uscirà il 3 Febbraio per Fuzz Clube

New York City’ dei The Men uscirà il 3 Febbraio per Fuzz Club. L’atteso ritorno al torbido garage rock degli esordi dei The Men è stato anticipato dal singolo ‘God Bless The USA’. Guarda il video di ‘God Bless The USA’.

‘New York City’ è il disco che tutti si aspettavano da parte The Men, un ritorno al rock più sporco e abrasivo degli esordi della band guidata da Nick Chiericozzi e Mark Perro. Il passaggio su Fuzz Club della band newyorkese era stato battezzato dal singolo ‘Hard Livin’, opener del nuovo album.

I nuovi The Men hanno deciso di sperimentare meno e tornare al primitivo sound degli esordi, quella favolosa miscela di punk e garage che aveva fatto impazzire la scena indie-rock americana 15 anni fa. Il nuovo album è stato prima scritto e registrato all’inizio del 2020 dai membri storici Nick Chiericozzi e Mark Perro con l’ausilio di una drum machine, e in un secondo tempo registrato con il batterista Rich Samis e il bassista Kevin Faulkner per un ritorno in grande stile. Il risultato è classico NYC punk rock registrato in presa diretta presso il Travis Harrison studio di Brooklyn (Guided By Voices, Built To Spill). ‘New York City’ è un album che non si ferma mai, pieno di quell tipo di energia che può essere catturata solo durante i live show. “Queste canzoni sono il sangue della band e i The Men esistono solo per questo tipo di brani. Senza questo disco la band non esisterebbe, quindi non c'erano opzioni per continuare.” I The Men si sono formati a Brooklyn, New York City, nel 2008, hanno pubblicato 8 album e 6 EP per label di culto come Sacred Bones e Deranged Records.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------

:: Pank! 1977-2022 - dal 27 Gennaio per Goodfellas Edizioni, collana Spittle

Per celebrare i quasi cinquanta anni di lavoro e contestazione di Cristiano Rea arriva nelle librerie un tributo dedicato alle sue opere e alla sua vita all'insegna dell'indipendenza artistica. 'Pank! 1977-2022. Poster e disegni di Cristiano Rea', a cura di Federico Guglielmi, con prefazione di Zerocalcare, disponibile per Goodfellas Edizioni, collana Spittle, dal 26 Gennaio 2023. Cristiano Rea si è avvicinato al disegno nella seconda metà degli anni ’70, ma il suo nome si è affermato nel circuito underground romano all’inizio del decennio seguente, quando si e` occupato della realizzazione dei volantini del leggendario Uonna Club. Come illustratore e grafico ha collaborato con leggendarie riviste, artisti musicali e centri sociali, e ispirato generazioni di giovani talenti, tra cui Zerocalcare, che ha firmato l'appassionata prefazione di questa antologia che ripercorre la vita e la carriera di Cristian Rea.

Dalla prefazione di Zerocalcare: “Iniziavo i primi lavori di grafica, qualcuno mi chiedeva di impaginare i miei disegni, di aggiungerci uno slogan e una data. Io guardavo quei lavori e provavo a copiarli. E pensavo: io, con la grafica, vorrei sapere fare questo... Quel nome che compariva nei libri, Cristiano Rea, suonava incredibilmente simile alla sigla con cui erano firmati i lavori di grafica che vedevo appesi sui muri di Roma: Crea... Cristiano Rea, un nome che per me stava tra i giganti della grafica mondiale... Mi sembrava incredibile che una persona che aveva contribuito in maniera così fondamentale all’immaginario di più d’una generazione, i cui lavori avevano plasmato lo stile e l’estetica di sottoculture e movimenti politici, non fosse celebrato come quegli altri artisti che ormai campavano di rendita. Che poi per me Cristiano Rea era meglio di loro... grazie a questo libro oggi almeno l’universo ha un pochino di senso in più per me. Sempre troppo poco, ma vabbé. Un passo alla volta.”

Armato di china e pennarelli, Cristiano Rea (Roma, 1962) ha attraversato le desolate strade degli anni ‘70 e con un disco dei Ramones sotto i piedi ha surfato l’onda ciclopica dell’eroina. Negli ‘80, senza rientrare nei ranghi, ha disegnato (per) la sua generazione, per la musica di quei tempi, per le band che in tanti ama(va)no. Nei ‘90 con macchine elettroniche ha impaginato a caratteri cubitali sogni, rabbia e dolori di una maggioranza disobbediente e bastonata. Con il nuovissimo secolo è tornato sui suoi passi. La visione è cupa come allora, ma con una nuova consapevolezza: vale più qualche grammo di grafite nera che un gigabyte di memoria esterna.

fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: shame - ‘Food for Worms’ dal prossimo 24 Febbraio per Dead Oceans

Food for Worms degli inglesi shame uscirà il 24 Febbraio per Dead Oceans anticipato dal singolo ‘Fingers of Steel’. Gli shame sono una delle realtà principali del nuovo movimento indie-rock e post-punk inglese, con Idles e Fontaines DC tra i principali attori della scena anglosassone contemporanea. La giovane band londinese suonerà il 23 Marzo, unica data italiana, al Circolo Magnolia di Milano.

Nel 2018 gli shame hanno portato il loro esordio ‘Songs of Praise’ in giro per il mondo, facendo oltre 300 date dal vivo, e in seguito nel 2021 hanno pubblicato ‘Drunk Tank Pink’, il disco che ha reinventato il sound della band e il concetto di post-punk anglosassone. ‘Songs of Praise’ era pura rabbia adolescenziale, mentre ‘Drunk Tank Pink’ approfondiva un diverso tipo d’intensità immergendosi in generi musicali inesplorati. Food for Worms è la prova della maturità della band londinese, il disco che il cantante Charlie Steen dichiara essere "la Lamborghini degli album degli Shame". Per la prima non hanno cercato di trovare l’ispirazione scavando dentro se stessi, ma cercando di catturare il mondo che li circonda. "È strano, vero? La musica pop parla sempre di amore, struggimento o di se stessi. Non c'è molto sugli amici”. Per molti versi, l'album è un inno all'amicizia e una documentazione della dinamica che solo cinque persone che sono cresciute insieme - e sono cresciute così vicine, contro ogni previsione - possono condividere. La copertina dell’album è stata realizzata da Marcel Dzama, il cui stile evoca fiabe oscure e surrealismo, suggerisce ciò che non è stato detto, ciò che si trova sotto la superficie.

‘Food for Worms’ è stato registrato di città in città e teatro in teatro durante l’ultimo tour europeo e prodotto in studio da sua maestà Flood (Nick Cave, PJ Harvey, U2, Foals). Con il nuovo album gli shame si allontanano definitvamente dagli esordi post-punk per muoversi per verso territori più eclettici influenzati dalla lirica essenziale di Lou Reed e dalla ricerca della melodia tipica di band dei 90s come i tedeschi Blumfeld.

Fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: The Luka State - il nuovo album ‘More Than This’ in uscita il 10 Marzo per Thirty Tigers

Il futuro del rock inglese passa dai The Luka State e dal loro nuovo album ‘More Than This’ in uscita il 10 Marzo per Thirty Tigers. Ascolta la titletrack ‘More Than This’ e la prima traccia ‘Bring Us Down’. Il nuovo album della band di Winford, UK, è stato anticipato dalle killer track ‘Oxygen Thoief’ e ‘Stick Around, singoli dal tiro micidiale in bilico tra rock, indie e punk.

"Una voce ruggente e matura pronto per la grande avventura rock" - Rolling Stone

Questo è l’anno dei The Luka State, in arrivo con un nuovo album dal tiro micidiale e una manciata di singoli che stanno facendo impazzire le radio inglesi. More Tan This è pura dinamite, l'album più aggressivo, viscerale e immediato della loro carriera. Nel nuovo lavoro la band guidata da Conrad Ellis indaga il lato oscuro della vita di provincia e della moderna working class con stilettate rock e un songwriting memore della tradizione britannica che tra la seconda metà degli anni ’90 e i primi duemila ha visto crescere Oasis, Stereophonics, Arctic Monkeys e Biffy Clyro. Per i The Luka State si tratta di una seconda nascita dopo l’esordio ‘Fall In Fall Out’ del 2021, il disco che li renderà la band inglese da tenere d’occhio per il 2023. Il gruppo è composto dal cantante e chitarrista Conrad Ellis, Sam Bell (bass, vocals), Lewis Pusey (guitar) e Jake Barnabas (drums). Il nuovo album è stato registarto presso i The Motor Museum di Liverpool con I produttori Dan Austin (You Me At Six e Pixies) e il vicincitore di un Grammy Adrian Bushby (Foo Fighters e Muse).

Fonte: Goodfellas

--------------------------------------------------------------------------------------------------


:: Pier Vittorio Tondelli - 'Tondelli e la Musica', a cura di Bruno Casini. La nuova edizione pubblicata per Interno4 edizioni

Torna in libreria in una versione ampliata e completamente nuova il libro di Bruno Casini dedicato a Pier Vittorio Tondelli e la musica, con contributi del compianto Freak Antoni degli Skiantos, Ligabue, Giovanni Lindo Ferretti, Massimo Zamboni, Federico Fiumani e tanti altri. La nuova versione di ‘Tondelli e la Musica – Colonne Sonore per gli anni 80’, pubblicata da Interno4, sarà presentato al Libraccio di Firenze l’8 novembre con l’intervento dell’autore Bruno Casini. La copertina della nuova edizione è un omaggio a Pier Vittorio Tondelli e Adriano Alecchi a cura di Matteo Torcinovich..

Un libro a più voci che indaga il rapporto tra Pier Vittorio Tondelli e la musica, tra la parola scritta e il ritmo musicale che la sostiene, un tema tanto caro allo scrittore emiliano. Tanti i contributi nel libro: dai testi inediti scritti da Pier Vittorio per gli Skiantos, e qui presentati da Freak Antoni, ai ricordi di Luciano Ligabue, che abitava nello stesso palazzo a Correggio, dalle amicizie di Giovanni Lindo Ferretti alle passeggiate fiorentine con Sandro Lombardi, e poi ancora Massimo Zamboni, Federico Fiumani, giornalisti come Alberto Piccinini, Stefano Pistolini, Luca Scarlini, Pierfrancesco Pacoda, Gabriele Romagnoli, Ernesto De Pascale, Paolo De Bernardin, Giuseppe Videtti ed ancora il geniale fotografo Derno Ricci, gli scrittori Mario Fortunato, Filippo Betto, il regista Mario Martone, la dolcissima cantante Nicoletta Magalotti e il fondamentale supporto letterario di Fulvio Panzeri che ha seguito con passione ed amore il viaggio di Tondelli per decenni e che qui scrive del rapporto tra Tondelli e la musica: “Nei libri di Tondelli la musica diventa colonna sonora, quindi materia stessa della narrazione, indicazione di un tempo o di un flusso che coinvolge i protagonisti, li indica e li precisa. Il loro essere si caratterizza e diviene presenza proprio in relazione a ciò che ascoltano.”

Pier Vittorio Tondelli ci ha fatto capire attraverso la sua scrittura che la Musica è stata la colonna sonora della nostra vita in ogni momento felice o difficile: “Sto per ore e giorni e notti a inseguire una parola, quella sola parola. Non mi interessano le trame, i plot, quelle stronzatine lì. Roba da televisione, io non perdo tempo dietro a delle sceneggiate da terzo mondo, che roba! Io vado con l’orecchio. Cerco semplicemente di far sì che le parole mute della pagina diffondano il loro suono, la loro voce. Così che si crei un ronzio cerebrale, che è la musica della pagina, il suo ritmo. Io cerco il ritmo, la musica dei miei anni, cerco di avere una frase che si possa cantare in testa, sì cantare, la stessa identica cosa. Io faccio musica con le mie parole.”

L’autore - Bruno Casini si è sempre occupato di musica, scrittura, culture giovanili e club­bing. E’ stato il primo manager dei Litfiba negli anni ottanta. Ha diretto la mostra Independent Music Meeting per quindici anni. E’ stato tra i fondatori della rivista Westuff Magazine. Ha programmato spa­zi della notte come Casablanca, Manila News, Banana Moon, Tenax. Da molti anni si occupa di comunicazione. Ha scritto decine di libri tra cui “Frequenze Fioren­tine” (Goodfellas edizioni) sugli anni 80 a Fi­renze. Ha frequento Pier Vittorio Tondelli nel periodo del “Rinascimento Rock” nel capoluogo toscano.

Fonte: Goodfellas




info@rootshighway.it