:: Menù
 



RootsHighway è membro ufficiale della Euro Americana Chart, la classifica dei dj e giornalisti europei sul mondo Americana/ Roots. Leggi la classifica completa su euroamericanachart.eu

 
 

IN USCITA: scorri l'elenco delle prossime uscite discografiche in campo Americana/ Roots/ Indie:

28 agosto
Molly Tuttle …but i’d rather be with you (Compass Records)
Colter Wall - Western Swing & Waltzes and other Punchy Songs (Black Hole Music)
The Allman Betts Band – Bless Your Heart (BMG Rights Management)
Avett Brothers – The Third Gleam (Loma Vista Records)
Karen Jonas – The Southwest Sky and Other Dreams (Yellow Brick Road Records)
Ruston Kelly – Shape & Destroy (Rounder Records)
Kelly’s Lot – Another Sky (PK Entertainment)
Bettye LaVette – Blackbirds (Verve Records)
Zephaniah Ohora – Listening To The Music (Last Roundup Records)
J.S. Ondara – Folk n’ Roll Vol. 1: Tales Of Isolation (Verve Forecast)
Dan Penn – Living On Mercy (The Last Music Company)
Josh Ritter – See Here, I Have Built You A Mansion (Pytheas Recordings)
Bobby Rush – Rawer Than Raw (Deep Rush Records)
Walter Trout – Ordinary Madness (Provogue/Mascot Label Group)
Various Artists – Willie Nile Uncovered (Paradiddle Records)
Wood & Wire – No Matter Where It Goes From Here (Blue Corn Music)

21 agosto
The Mavericks - En Español (Mono Mundo Recordings)
Old 97’s - Twelve (ATO Records)
Mandy Barnett – A Nashville Songbook (BMG)
Cidny Bullens – Walkin’ Through This World (Blue Lobster Records)
Robert Gordon – Rockabilly For Life (Cleopatra Records)
Jerry Joseph – The Beautiful Madness (Cosmo Sex School/Soundly Music)
H.C. McEntire – Eno Axis (Merge Records)
Chuck Prophet – The Land That Time Forgot (Yep Roc Records)
Emma Swift – Blonde On The Tracks (Tiny Ghost Records)

14 agosto
The Two Tracks - Cheers to Solitude (self-released)
Twisted Pine - Right Now (Signature Sounds Recordings)
Kathleen Edwards – Total Freedom (Dualtone Music Group)
Arlo McKinley – Die Midwestern (Oh Boy Records)
Ashley Ray – Pauline (Soundly Music)
Rodney Rice – Same Shirt, Different Day (self-released)
Matt Rollings – Mosaic (Dualtone Music Group)
Sylvie Simmons – Blue on Blue (Compass Records)
Sugarcane Jane – Ruffled Feathers; Songs in the Key of Me (Admiral Bean Records)

7 agosto
Mary Chapin Carpenter - The Dirt and the Stars (Lambent Light Records)
Kenny Roby - The Reservoir (Royal Potato Family Records)
Carolina Blue – Take Me Back (Billy Blue Records)
Daniel Donato – A Young Man’s Country (Cosmic Country Music)
Golden Shoals – Golden Shoals (Golden Shoals Music)
Market Junction – Burning Bridges (self released)
Cary Morin – Dockside Saints (self released)
The Furious Seasons – La Honda (Stonegarden Records)
Deborah Silver – Glitter & Grits (NTL Records)
The Wildmans – The Wildmans (Mountain Fever Records)

31 luglio
Charley Crockett - Welcome to The Hard Times (Son of Davy Records)
Peter Himmelman - Press On (Himmasongs)
Shirley Collins – Heart’s Ease (Domino Recording Co.)
The Jason Daniels Band – Downloads from the Universe (Jax-Zen Studios)
Mac McAnally – Once in A Lifetime (Mailboat Records)
Maple Run Band – Maple Run Band (Back Pasture Records)
Stephen Mougin – Ordinary Soul (Dark Shadow Recording)
Evan Ogden – Undone (self-released)
John Fusco & The X-Road Riders – John The Revelator (Checkerboard Lounge Recordings)

24 luglio
Courtney Marie Andrews - Old Flowers (Fat Possum Records)
Ted Russell Kamp - Down In The Den (PoMo Records)
Bill Kirchen - The Proper Years (Last Music Company)
Cinder Well – No Summer (Free Dirt Records)
Bernie Barlow – Redeemed (West Valley Records)
Eliot Bronson – Empty Spaces (New Pain Records)
Jesse Dayton – Gulf Coast Sessions EP (Blue Elan Records)
Lori McKenna – The Balladeer (CN Records)

17 luglio
The Chicks - Gaslighter (Columbia Records)
The Texas Gentlemen - Floor It!!! (New West Records)
Laura Cortese & The Dance Cards – Bitter Better (Compass Records)
Samantha Crain – A Small Death (Ramseur Records) Tara Dente – Truth In The Mud (Travianna Records)
SG Goodman – Old Time Feeling (Verve Forecast)
David Ramirez – My Love Is A Hurricane (Sweetworld Music)
Bret Reilly – Bluebird (Mighty Quinn Productions)

10 luglio
Margo Price - That’s How Rumors Get Started (Loma Vista Recordings)
Ray Wylie Hubbard - Co-Starring (Big Machine Records)
Greyhounds – Primates (Nine Mile Records)
Jack The Radio – Creatures (self-released)
The Jayhawks – XOXO (Sham Records)
Kalen & Aslyn – Back Of Our Minds (Normaltown Records)
Kyle Nix – Lightning on the Mountain & Other Short Stories (Bossier City Records)
Nocona – Los Dos (Mule Kick Records)
Billy Prine – A Place I Used to Know (Memphis International Records)
Rufus Wainwright – Unfollow The Rules (BMG Music)
Joshua Ray Walker – Glad You Made It (State Fair Records)
Gillian Welch & David Rawlings – All The Good Times (Acony Records)
Afton Wolfe – Petronius’ Last Meal (Twangri-La Records)

3 luglio
Willie Nelson - First Rose of Spring (Legecy Recordings)
Dave Alvin – From an Old Guitar: Rare and Unreleased Recordings (Yep Roc Records)
Bowregard – Arrow (self-released)
Victor Camozzi – Black Dog (Volco Records)

26 giugno
Corb Lund - Agricultural Tragic (New West Records)
Various Artists - On The Road: A Tribute To John Hartford (LoHi Records)
Country Westerns – Country Westerns (Fat Possum Records)
Emily Duff – Born On The Ground (Mr. Mudshow Music)
Will Hoge – Tiny Little Movies (Edlo Records)
Scroggins & Rose – Curios (self-released)
Arielle Silver – A Thousand Tiny Torches (self-released)

19 giugno
Grayson Capps - South Front Street (The Royal Potato Family)
Neil Young - Homegrown (Reprise Records)
Blackberry Smoke – Live From Capricorn Sound Studios (3 Legged Records)
Darlin’ Brando – Also, Too… (self-released)
Don Bryant – You Make Me Feel (Fat Possum Records)
Bob Dylan – Rough and Rowdy Ways (Columbia Records)
Kristen Grainger & True North – Ghost Tattoo (self-released)
Mark Olson & Ingunn Ringvold – Magdalen Accepts the Invitation (Fiesta Red Records)
Julian Taylor – The Ridge (Howling Turtle Inc)
Town Meeting – Make Things Better (self-released)
Monte Warden & The Dangerous Few – Monte Warden & The Dangerous Few (Break A Leg Records)

12 giugno
John Craigie - Asterisk the Universe (Zabriskie Point Records)
Orville Peck - Show Pony (Columbia Records)
Andrea & Mud – Bad News Darlin’ (self released)
Sammy Brue – Crash Test Kid (New West Records)
Nate Lee – Wings of a Jetliner (Adverb Records)
Molly Maher – Follow (Real Phonic Records)

5 giugno
Sarah Jarosz - World On The Ground (Rounder Records)
John Baumann - Country Shade (The Next Waltz) Dion – Blues With Friends (KTBA Records)
The Harmed Brothers – Across the Waves (Fluff and Gravy Records)
Hellbound Glory – Pure Scum (Black Country Rock)
Nick Lowe – Lay It On Me (Yep Roc Records)
Ma Polaine’s Great Decline – City of Love (OMH Records)
Dan Reeder – Every Which Way (Oh Boy Records)

29 maggio
Jaime Wyatt - Neon Cross (New West Records)
Nicole Atkins – Italian Ice (Single Lock Record)
Jake Blount – Spider Tales (Free Dirt Records)
Nell & Jim Band – Western Sun (Whippoorwill Arts)
G.F. Patrick – One Town Over (Need To Know Music)
Margo Price – Perfectly Imperfect At The Ryman (self-released)
Gina Sicilia – Love Me Madly (Blue Elan Records)
Jay Stott – Wreckage Of Now (self-released)
Teddy Thompson – Heartbreaker Please (Chalky Sounds)
Doc Watson & Gaither Carlton – Doc Watson & Gaither Carlton (Smithsonian Folkways Recordings)

22 maggio
Steve Earle & The Dukes - Ghosts of West Virginia (New West Records)
The Mammals - Nonet (Humble Abode Music)
Jarrod Dickenson – Ready the Horses (Hooked Records)
Hill Country – Hill Country (self-released)
Indigo Girls – Look Long (Rounder Records)
Gretchen Peters – The Night You Wrote That Song: The Songs of Mickey Newbury (Scarlet Letter Records)
Reckless Kelly – American Jackpot/American Girls (No Big Deal Records)
Tessy Lou Williams – Tessy Lou Williams (self-released)

15 maggio
Jason Isbell & the 400 Unit - Reunions (Southeastern Records)
Pharis & Jason Romero - Bet On Love (Lula Records)
Zach Aaron – Fill Dirt Wanted (self released)
Buzz Cason & Sons – 2020 (ArenA Recordings)
Ruthie Foster Big Band – Live At The Paramount (Blue Corn Music)
Greg Loiacono – Mystic Traces (Blue Rose Music)
Willie Nile – New York At Night (River House Records)
Kory Quinn – The Blueroom (self released)
Eli Paperboy Reed – Dream Lover (Yep Roc Records)
The Special Consensus – Chicago Barn Dance (Compass Records)

8 maggio
David Myles - Leave Tonight (Little Tiny Records)
David Haerle – Death Valley (Edendale Records)
Joe Nolan – Drifters (Fallen Tree Records)
Sylvia Rose Novak – Bad Luck (Due South Records)
Randy Rogers & Wade Bowen – Hold My Beer Vol. 2 (Lil’ Buddy Tunes)
John Stewart – Old Forgotten Altars: The 1960s Demos (Omnivore Recordings)
Will Stewart – Way Gone (Cornelius Chapel Records)
Chelsea Williams – Beautiful and Strange (Blue Elan Records)

1 maggio
American Aquarium - Lamentations (New West Records)
James Hyland Western (self-released)
Devil Doll – Lover & A Fighter (Lucky Bluebird Records)
Steve Forbert – Early Morning Rain (Blue Rose Music)
Damien Jurado – What’s New, Tomboy? (Mama Bird Recording Co.)
Elijah Ocean – Blue Jeans & Barstools (self-released)
The Rad Trads – 99 in October (Wombat Squad Records)

24 aprile
Chatham County Line - Strange Fascination (Yep Roc Records)
Lucinda Williams - Good Souls Better Angels (Highway 20 Records)
Jeff Crosby – North Star (self-released)
Roger Street Friedman – Rise (Playroom Records/Rock Ridge Music)
Kyle Lalone – Somewhere in Between (self-released)
The Lowest Pair – The Perfect Plan (Delicata Records)
New Riders of the Purple Sage – Field Trip (Omnivore Recordings)
Aoife O’Donovan – Bull Frogs Croon (and Other Songs) (Yep Roc Records)
Whitney Rose – We Still Go to Rodeos (MCG Recordings)
Darrell Scott – Darrell Scott Sings the Blues of Hank Williams (Full Light Records)
Steve Thomas & The Time Machine – All Of These Years (Pinecastle Records)
Pam Tillis – Looking for a Feeling (Stellar Cat Records)
Casey Van Beek & The Tulsa Groove – Heaven Bound (Little Village Foundation)
Water Tower – Fly Around (Dutch Records)

 

 

 

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Home page


 News   notizie, video, segnalazioni, classifiche


Video della settimana:
Austin Lucas - "Already Dead"
Il nuovo album Alive In The Hot Zone" dal 30 ottobre 2020



-----------------------------------------------------------------------------------------


::
Melissa Anne Peterson - "I ragazzi di Cota Street" in libreria per Jimenez Edizioni

«Il debutto più autentico e straordinario che ho letto negli ultimi anni. Allo stesso tempo cruda e incredibilmente lirica, la voce di Melissa Anne Peterson è un vibrante appello in favore degli oppressi e dei disincantati. Una lettura emozionante» Jonathan Evison, autore di Il giardiniere

Ambientato nello scenario di una decadente città forestale, I ragazzi di Cota Street esplora i temi della povertà, della violenza e del degrado ambientale che plasmano l’esistenza di un gruppo di adolescenti in una comunità rurale stravolta dagli aspetti più nefasti della modernità. Manca il lavoro. Manca il senso di sicurezza. Manca il futuro. Ma c’è un piccolo gruppo di amici leali, c’è un pick-up in attesa con il motore acceso, ci sono un paio di anfibi ricoperti di sangue e una pistola con l’impugnatura madreperlata. La casa di Vera Violet O’Neel è situata nel Pacific Northwest, non la raffinata scena dei coffee bar e dei birrifici artigianali, ma la regione dei furgoni arrugginiti e dei sogni spezzati. La madre di Vera se n’è andata, il padre è emotivamente instabile, il fratello si trova nei guai seri. Su questo sfondo ruvido e precario, Vera combatte strenuamente per vivere la sua vita, una vita fortificata dai pochi amici e dal suo amore faticosamente conquistato. Ma la povertà implacabile e l’isolamento sociale si alleano con il doppio miraggio delle anfetamine e dei soldi facili che spezzano le fragili unioni. Il suo mondo si lacera violentemente, e così Vera si rintana a St. Louis, Missouri. Lì, da sola in un minuscolo appartamento, elabora il proprio dolore per la famiglia disgregata, per gli amici finiti sottoterra e per il suo adorato Jimmy James Blood.

L'autrice
Cresciuta in una comunità di tagliaboschi nello Stato di Washington, ha lavorato per dodici anni in diversi centri di recupero delle specie in pericolo di estinzione tra il Washington e il Montana. Suoi scritti sono apparsi su Camas Magazine, Flyway: Journal of Writing & Environment, Oregon Quarterly e Seal Press. Questo è il suo primo romanzo.

fonte: Jimenez edizioni

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Eels - il nuovo album ‘Earth to Dora’ dal 30 ottobre per E Works/ Pias

EELS annunciano oggi l’anticipato nuovo album Earth to Dora in uscita il 30 ottobre su E Works / [PIAS]. In occasione dell’annuncio, la band presenta il nuovo singolo “Are We Alright Again”. L’album sarà disponibile in digitale, su 12” LP standard e doppio 12” LP in un box set deluxe. Registrato nello studio degli EELS a Los Feliz, California, Earth to Dora è stato prodotto dal leader della band Mark Oliver Everett a.k.a. E ed eseguito da E, Koool G Murder, The Chet and P-Boo. Riguardo al nuovo album E afferma, “Questi brani sono nati appena prima dell’inizio della pandemia. Spero che possano dare in qualche modo conforto. Ascoltando brani che parlano di cose che sogniamo di tornare a fare. O magari perché le persone stanno affrontando proprio ora alcune di queste tematiche. Solo una canzone è stata completata proprio durante i primi giorni di pandemia, “Are We Alright Again” una sorta di sogno ad occhi aperti in quarantena di cui avevo disperatamente bisogno.”

Earth to Dora è il 13esimo album degli EELS, il primo dall’acclamato The Deconstruction del 2018 descritto da MOJO come “un altro album degli EELS di cui fare tesoro”, da Uncut come “travolgente” e da CLASH come “una collezione di greatest hit dove tutte le hit sono nuove”, e include i recenti singoli “ Baby Let’s Make It Real” e “ Who You Say You Are”.

fonte: Spingo

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Kevin Morby - il nuovo album ‘Sundowner’ dal 16 ottobre per Dead Oceans

Kevin Morby annuncia il nuovo album ‘Sundowner’, in uscita il 16 ottobre per Dead Oceans e anticipato dal primo singolo ‘Campfire’. Guarda il video di ‘Campfire
Il nuovo album dell’ex membro degli indie folk rockers californiani Woods è un compendio di tradizione, storia del rock americano e contemporaneità. L’uscita dell’album sarà anticipata da un imperdibile virtual tour in cui Kevin Morby una volta a settimana a partire dal 10 settembre e fino alla data di uscita del nuovo album risuonerà dal vivo un disco alla volta la sua intera discografia solista.

Sundowner’ arriva ad un anno di distanza dall’ottimo ‘Oh My God’, album rock dal gusto molto americano e dal forte immaginario spirituale e religioso. Il primo estratto dal nuovo album è ‘Campfire’, un brano morbido ed evocativo con un romantico video girato nella natura di Castle Rock, a cui ha preso parte anche Kate “Waxahatchee” Crutchfield, partner di Kevin Morby. Nel 2017 Kevin Morby si è trasferito da LA a Kansas City, lasciandosi alle spalle gli eccessi della metropoli californiana. “Ero contento, per la prima volta nella mia vita da adulto ero in un posto dove potere chiudere la porta di casa e non avere altra tentazione se non lavorare sulla musica." Durante la prima estate in Kansas Kevin ha iniziato ad ospitare spesso Katie Crutchfield e a condividere molti aspetti della vita con lei, specialmente una comune melanconia per i tramonti che li portò ad utilizzare l’appellattivo di ‘Sundowners’.

Per il nuovo album Kevin ha lavorato in casa su un quattro piste Tascam. “Ho scritto l’intero album con delle cuffie in testa, curvo sul mio Tascam 424 e lasciando che la mia voce e la chitarra passassero attraverso la macchina. Ero incantantato dalla magia del quattro piste e non solo come apparecchio di registrazione, ma come un vero e proprio strumento, tanto da considerarlo il mio compagno di scrittura durante il processo creativo". Per regitrare il disco invece Kevin si è avvalso dei servizi di Brad Cook e dei Sonic Ranch Studio in Texas. Dopo la session di registrazione Kevin è partito per il tour di ‘Oh My God’ mentre ‘Sundowner’ era riposto in un hard drive dello studio di registrazione. Solo durante la quarantena ‘Sundowner’ ha visto la luce, grazie al lavoro da casa di Brad Cook e Kevin Morby.

Fonte: Goodfellas

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Adrianne Leker (Big Thief) - l'annuncio di due album solisti ad ottobre

Adrianne Lenker dei Big Thief annuncia due nuovi album - songs e instrumentals - in uscita il 23 ottobre su 4AD, e presenta il nuovo singolo “anything”, uno sguardo al catalogo introspettivo e magico di Lenker. Supportata da un delicato fingerpicking, la voce magnetica di Lenker rimanda ad un turbinio di ricordi e ad immaginari bellissimi. Ascolta “anything”.

songs
e instrumentals sono due raccolte distinte, entrambe scritte e registrate ad aprile dopo che il tour di marzo dei Big Thief venne cancellato a causa del coronavirus. Dopo essere tornata negli Stati Uniti, Lenker si trasferì in un piccolo cottage sulle montagne a ovest del Massachusetts. “Iniziai a sentirmi connessa allo spazio intorno a me” afferma Lenker. “Il cottage sembrava l’interno di una chitarra acustica – è stata una gioia sentire le note riverberare nello spazio.” Con il desiderio di catturare la sensazione dello spazio, Lenker ingaggiò l’ingegnere del suono Philip Weinrobe e si procurò registratori a nastro, un microfono binaurale e un cumulo di cavi XLR. Dopo tre mesi di preparazione, lo studio era finalmente in funzione – anche se l’unico registratore a nastro funzionante che il duo aveva, era il Sony Walkman a batterie di Phil. Nonostante fossero in pace con l’idea che avrebbero potuto registrare l’intero album solo su cassetta, un amico riuscì a recuperare dal magazzino un Otari 8 Track, spedendolo ai due prima che perdessero tutte le speranze.

Nove di questi brani sono stati scritti durante le sessioni di registrazione. Lenker e Phil iniziavano e finivano ogni giornata con un pezzo strumentale improvvisato alla chitarra acustica, facendo poi un collage dei loro pezzi preferiti e creando così il primo lato dell’album strumentale. “Volevamo fare un album che mettesse l’ascoltatore nella posizione più intima possibile” spiega Weinrobe. Si tratta di un album al 100% analog-analog-analog (AAA). Nessun processo digitale è stato utilizzato nella produzione dei suoni. I due acquerelli sulle copertine degli album sono stati realizzati da Diane Lee, la nonna di Adrianne. songs e instrumentals saranno pubblicati insieme su doppio LP, CD e cassetta.

fonte: Spin-Go

----------------------------------------------------------------------------------------

:: Helena Deland - Someone New dal 16 ottobre per Luminelle

Someone New, atteso album di debutto della cantautrice di Montreal Helena Deland, uscirà il 16 ottobre per Luminelle. L'album è anticipato dai brani ‘Someone New’ e ‘Lylz’. ‘Someone New’ di Helena Deland segue la pubblicazione di ben 5 Ep pubblicati tra il 2016 e il 2018 e il potente singolo ‘Free The Frail’ realizzato due anni fa con l’innovativo artista hip hop nord americano JPEGmafia

Helena Deland è una delle più interessanti ed innovative cantautrici canadesi, tra le artiste nord americane più attese al varco dell’album d’esordio. Lo stile di Helena è unico e apprezzato tanto dagli appassionati di folk e indie contemporaneo quanto dai produttori legati al mondo dei beat hip hop e dell'elettronica sempre alla ricerca di voci innovative. Le influenze di Helena sono differenti, vicine tanto al mondo indie di Jessica Pratt quanto alle mutazioni folk e jazz classiche di Joni Mitchell. ‘Someone New’ è l’esordio di Helena Deland e segue la serie di Ep Vol. I, II, III e IV usciti nel 2018, due anni di tour ininterrotto con Weyes Blood prima e Connan Mockasin poi, uno slot di supporto ad Iggy Pop per un incredibile live a Parigi e una collaborazione con il giovane rapper Barrington DeVaughn Hendricks, noto ai più come JPEGmafia. Helena non è la solita cantautrice, ma una voce nuova capace di coniugare sonorità classiche e tematiche contemporanee. In molti si sono accorti di questa nuova voce e 'Someone New' non farà altro che confermare l'ottimo riscontro di pubblico e critica già ricevuto dall'artista canadese.

Fonte: Goodfellas

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Holy Motors - ‘Horse’ disponibile dal 16 ottobre per Wharf Cat.

Gli Holy Motors annunciano l’uscita di ‘Horse’, disponibile dal 16 ottobre per Wharf Cat. Ascolta il primo estratto ‘Country Church’ - Gli Holy Motors sono una realtà unica, una sorpresa emozionante che non mancherà di regalare nuova gioia ai fan di Mazzy Star e Slowdive. La band di Tallin, Estonia, guidata dall'incantevole voce di Eliann Tulve e dalla chitarra di Lauri Raus ha realizzato un gioiello di oscuro cowboy dream-pop, otto gemme che non avrebbero sfigurato nella colonna sonora di Paris Texas di Wim Wenders. ‘Horse’ è il secondo album degli Holy Motors, seguito dell’ottimo esordio ‘Slow Sundown’ del 2018 e l'esordio per la newyorkese Wharf Cat.

Anche se influenzati dall’americana gli Holy Motors sono di Tallin, Estonia, nati nel 2013 quando il membro fondatore, principale songwriter e chitarrista Lauri Raus ha incontrato la cantante Eliann Tulve (al tempo sedicenne). Grazie al connubio tra le chitarre trasognanti della band e la voce di Eliann gli Holy Mototrs sono velocemente diventati un caso difficile da ignorare a livello internazionale, tanto da attirare l’attenzione di Pitchfork, riuscire a suonare al SXSW, aprire delle date dei LOW e suonare nelle più importanti capitali europee e città degli states. Gli Holy Mototrs sono una band unica, da tenere d’occhio e seguire in futuro, con uno stile immortale che si rifà al più classico sound nord americano, allo shoegaze e alle atmosfere cinematiche del cinema di Wim Wenders.

fonte: Goodfellas

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Cut Worms - Nobody LIves Here Anymore dal 9 ottobre per Jagjaguwar

I Cut Worms annunciano il doppio album ‘Nobody Lives Here Anymore’, instant classic country-indie-rock. Il nuovo album della band di Max Clarke, artista dell’Ohio di base a Brooklyn, uscirà il 9 ottobre per Jagjaguwar, anticipato dal video del singolo ‘Sold My Soul e dal nuovo brano ‘God Bless the Day’. Il nuovo album dei Cut Worms è stato registrato tra maggio e novembre 2019 a Memphis, Tennessee, influenzato da country e americana senza disdegnare il passato indie rock del disco d’esordio ‘Hollow Ground’.

Max Clarke ha immediatamente iniziato a scrivere il materiale del nuovo album dopo un lungo tour di 18 mesi in supporto alla promozione dell’Ep ‘Alien Sunset’ e dell’album d’esordio per Jagjaguwar. Per il nuovo album Max Clarke ha scritto quasi 30 brani, di cui poi 17 sono finti nel disco prodotto da Matt Ross-Spang ai Sam Phillips Recording Studio. Per il nuovo album è stata assoldata una strepitosa band di indie country rock statunitense con cui ha limato, perfezionato e registrato 17 gemme di americana cosmica. Le nuove ‘Sold My Soul’ e ‘God Bless The Day’ seguono il percorso intrapreso con i primi tre estratti dal nuovo album ‘Unnatural Disaster’, ‘Baby Come On’ e ‘Castle in the Clouds’. ‘Nobody Lives Here Anymore’ è un gioiello di ben 80 minuti, un atto d’amore verso la tradizione della musica americana, ma anche un gioiello pop senza tempo che non mancherà di essere ricordato in futuro. Max Clarke è riuscito a riscrivere il passato della musica americana e dare all’indie pop rock contemporaneo il gusto tipico dei giorni dei 45 giri e Top of the Pops.

fonte: Goodfellas

----------------------------------------------------------------------------------------


:: The Pretty Things - il nuovo album Bare As Bone, Bright As Blood a settembre

La cult band britannica The Pretty Things ha annunciato che il loro nuovo album "Bare As Bone, Bright As Blood" uscirà il 25 settembre su Madfish Music.

Il 13 dicembre 2018, dopo il tutto esaurito all'O2 Indigo di Londra, The Pretty Things si sono ritirati dalle esibizioni dal vivo ed elettriche, dopo 55 anni di tour e registrazioni, a causa dei problemi di salute del cantante Phil May. Non era una cosa che la band, o i loro fan, volevano, ma era inevitabile, date le circostanze. All'epoca, c'era già un nuovo album elettrico ben avviato, ma questo fu accantonato perché era chiaro che la band non sarebbe mai stata in grado di eseguire dal vivo nessuna di quelle registrazioni. Tuttavia, nel corso del 2019 si è verificato un significativo cambiamento di atteggiamento all'interno della band e, all'inizio dell'anno, la band, insieme al manager e produttore, Mark St. John, è tornata in studio e ha fatto i primi, timidi passi verso la realizzazione di un nuovo album, questa volta in un formato interamente acustico. L'album - ora completato e intitolato "Bare As Bone, Bright As Blood" - è una vera e propria prima assoluta per una band che da oltre 55 anni abbatte i muri con le sue performance dal vivo aggressive e memorabili ed elettriche.

"Bare As Bone, Bright As Blood" non lascia spazio a privilegi. Non si tratta di una coppia di vecchi rocker, che ancora sono i più grandi rocker della città. Questo è il lavoro di due anziani, che si comportano come se avessero la loro età, forse per la prima volta in assoluto. Se la loro salute e la loro energia si esauriscono, la loro abilità, la loro intuizione e la loro esperienza non lo sono, con il risultato che hanno fatto un disco notevole, eccitante, inaspettato e stimolante, cioè, contro ogni previsione, un’altra singolare opera prima per The Pretty Things. È stato un giorno molto triste quando abbiamo detto addio forzato alla stupefacente band elettrica che era The Pretty Things nel dicembre 2018. È un giorno molto felice questo nel rivederli, finalmente come i vecchi che sono veramente, e finalmente a loro agio nel liberare i giovani che, per tanto, tanto tempo, sono stati. "Bare as Bone, Bright as Blood" - il notevole e inaspettato nuovo album di The Pretty Things, contiene ancora la loro oscura e contaminata regalità, bandita dal rock establishment.

fonte: A Buzz Supreme

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Thurston Moore - ‘By the Fire’, nuovo album solista dal 25 settembre

Thurston Moore ha annunciato l’uscita del suo nuovo album solista ‘By the Fire’ e pubblicato il primo singolo ‘Hashish’. Ascolta ‘Hashish’ - Il nuovo album dell’ex leader dei Sonic Youth uscirà il 25 settembre per la sua personalissima Daydream Library Series.

Il nuovo lavoro solista di Thurston Moore arriverà all’inizio dell’autunno, un album molto atteso dopo l’ottimo riscontro di pubblico e critica di ‘Spirit Counsel’, esordio per la sua personale etichetta e settimo studio album solista dell'ex Sonic Youth. A ‘By The Fire’ ha preso parte una nutrita schiera di star, tra cui Deb Googe dei My Bloody Valentine al basso, l’ex Sonic Youth Steve Shelley e Jem Doulton alla batteria, Jon Leidecker aka ‘Wobbly’ dei Negativland ai synth e James Sedwards alla chitarra. ‘Hashish’, il primo singolo del nuovo album, è un’ode d’amore da parte dell’artista per il celebre narcotico leggero. Il video del brano è stato realizzato con immagini psichedeliche, scene d’archivio del suo ultimo tour del 2020 realizzato con il The Thurston Moore Group e video del suo lockdown di questa primavera. L’album è stato registrato prima del lockdown a Londra e la copertina realizzata dall’artista londinese Radieux Radio, autore anche di alcuni dei testi del nuovo album di Thurston Moore.

fonte: Goodfellas

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Spoon - la serie di ristampe in uscita nel 2020 su Matador Records

Il catalogo degli Spoon sarà disponibile quest’anno per la prima volta in tutto il mondo su vinile e CD su Matador Records. La serie Slay On Cue vedrà la ristampa dei primi otto album della band nelle loro edizioni originali: Telephono (1996), Soft Effects EP (1996), A Series Of Sneaks (1998), Girls Can Tell (2001), Kill The Moonlight (2002), Gimme Fiction (2005), Ga Ga Ga Ga Ga (2007) e Transference (2010). “Alcuni di questi album non sono mai stati disponibili su vinile o CD per anni, e in alcuni posti, non sono mai usciti,” afferma il frontman Britt Daniel. L’annuncio è accompagnato dalla versione restaurata del video per “Small Stakes” il grande classico tratto da Kill The Moonlight, sviluppato dalla pellicola 8mm originale. “È uno sguardo alla vita in studio nel 2002, durante le registrazioni di Kill The Moonlight, girato dal nostro amico Peter Simonite,” afferma Daniel.

Le prime pubblicazioni della serie sono l’album di debutto Telephono e l’EP Soft Effects, disponibili su vinile e CD per la prima volta dalla pubblicazione originale nel 1996-1997 su Matador. Queste due uscite mostrano l’evoluzione volubile degli eroi del rock, partendo dal sound crudo e dalle dinamiche impetuose di Telephono, alla scrittura sofisticata e acuta di Soft Effects, dirigendosi verso il futuro avventuroso e brillante della band con le successive pubblicazioni. L’edizione serigrafata di Soft Effects sarà disponibile in 500 copie su vinile rosso e vinile blu. Il 29 agosto, in occasione del Record Store Day in Nord America, sarà disponibile una compilation curata dai fan intitolata All The Weird Kids Up Front (Más Rolas Chidas).

Nel 2019 gli Spoon hanno pubblicato l’acclamato Everything Hits At Once: The Best of Spoon che li ha consolidati come una delle band più importanti nella scena rock degli ultimi 25 anni. L’album contiene il nuovo singolo “No Bullets Spent”, con cui la band si è esibita al Jimmy Kimmel Live. Il brano è entrato nella Top Ten delle classifiche radio. Sempre l’anno scorso, la band si è esibita in Nord America con Beck e Cage The Elephant, per un totale di 30 date. La Fender ha pubblicato la Britt Daniel Signature Telecaster Thinline – mettendo in evidenza l’influenza di Daniel nello stile precision-punk che ha reso gli Spoon celebri in tutto il mondo.

fonte: Spin-Go

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Bob Mould - il nuovo album da settembre per Merge records

Bob Mould torna con ‘Blue Hearts’, nuovo album del cantante e chitarrista della fondamentale formazione punk hardcore americana Husker Du. ‘Blue Hearts’ uscirà il 25 settembre per Merge, anticipato dal provocatorio singolo ‘American Crisis’, perfetto per commentare l’attuale momento storico. Il nuovo album solista di Bob Mould arriva a breve distanza dall’ottimo ‘Sunshine Rock’, annunciato dal potente ritorno alle rumorose chitarre punk del singolo ‘American Crisis’. “American Crisis - racconta Bob Mould - è un racconto di due epoche, parla di passato e presente. I paralleli tra il 1984 e il 2020 sono spaventosi: leader telegenici e carismatici appoggiati da estremisti cattolici, ma incapaci di gestire l’attuale pandemia come in passato l’epidemia di HIV/AIDS.” Fino al 7 giugno i proventi del singolo 'American Crisis' saranno devoluti alle associazioni OutFront Minnesota e Black Visions Collective.

Blue Hearts è l’album più diretto della lunga carriera di Bob Mould, una rabbiosa collezione di 14 brani descritti dall’artista stesso come il mucchio di canzoni di protesta più accattivanti scritte da lui. L’album è stato prodotto da Mould stesso presso gli Electrical Audio di Chicago con l’aiuto del fonico Beau Sorenson. Insieme all’ex Husker Du la band è composta da Jon Wurster alla batteria Jason Narducy al basso. ‘Blue Hearts’ è il rabbioso yin contrapposto al positivo yang del precedente lavoro ‘Sunshine Rock’, un album pervaso da un senso di déjà vu. I rabbiosi inni di oggi ricordano il ragazzo dichiaratamente gay che suonava con gli Husker Du nei primi anni ’80 e che ha visto morire di AIDS tanti amici. Secondo Bob Mould i leader di oggi – compreso quello che è alla Casa Bianca – sembrano essere contenti che l’epidemia stia uccidendo un’intera generazione. Non c’è dubbio che Bob Mould abbia ritrovato se stesso guardando al passato. “Abbiamo un carismatico e telegenico leader sostenuto dagli estremisti cattolici. Questa gente ha già provato ad uccidermi una volta, ora sono di nuovo qui e non mi farò da parte …”.

fonte: Goodfellas

 




info@rootshighway.it