:: Menù
 



RootsHighway è membro ufficiale della Euro Americana Chart, la classifica dei dj e giornalisti europei sul mondo Americana/ Roots. Leggi la classifica completa su euroamericanachart.eu

 
 

IN USCITA: scorri l'elenco delle prossime uscite discografiche in campo Americana/ Roots/ Indie:

25 ottobre
Allison Moorer - Blood (Autotelic Records)
Neil Young & Crazy Horse - Colorado (Reprise Records)
Craig Cummings – Absolute Surprise (Azalea City Recordings)
Heathcote Hill – Fight Another Day (311 Music)
Van Morrison – Three Chords and the Truth (Caroline International Records)
Nick Nace – Wrestling with the Mystery (Flour Sack Cape Records)
Grace Potter – Daylight (Fantasy Records)
Jackson Stokes – Jackson Stokes (Create Records)
Volume Five – For Those Who Care To Listen (Mountain Fever Records)
Zack Walther Band – The Westerner (Assclown Rock N Roll)

18 ottobre
The Milk Carton Kids - The Only Ones (Milk Carton Records)
Darin Aldridge & Brooke Aldridge – Inner Journey (Rounder Records)
Big Lazy – Dear Trouble (Checkered Past Records)
Doctor Dan’s Music Show – Photo Album (independent)
Driftwood Soldier – Stay Ahead Of The Wolf (Trash Cat Records)
The Drunken Hearts – Wheels of the City (LoHi Records)
Rory Ellis – Inner Outlaw (independent)
EmiSunshine and The Rain – Family Wars (Little Blackbird Records)
Kinky Friedman – Resurrection (Echo Hill Records)
Jimmy “Duck” Holmes – Cypress Grove (Easy Eye Sound)
Libby Koch – Redemption 10: Live at Blue Rock (Berkalin Records)
Jake La Botz – They’re Coming For Me (Hi-Style/Free Dirt Records)
New Copasetics – Twang-Ucopia (Balanced Diet) (Globe Records)
David Newbould – Sin & Redemption (Rock Ridge Music)
Karen & the Sorrows – Guaranteed Broken Heart (Ocean Born Mary Music)
Zachary Lucky – Midwestern (independent)

11 ottobre
Chris Knight - Almost Daylight (Drifters Church Productions)
Trigger Hippy - Full Circle & Then Some (Turkey Grass Records)
Tim Barry – The Roads to Richmond (Chunksaah Records)
The Dead South – Sugar & Joy (Six Shooter Records)
David Grisman’s Dawg Trio – Plays Tunes and Sings Songs (Acoustic Disc)
Cody Jinks – After The Fire (Late August Records)
Catherine MacLellan – Coyote (IDLA)
Kendell Marvel – Solid Gold Sounds (Easy Eye Sound)
Crys Matthews – These Old Hands (NewSong Recordings)
Dustin Welch – Amateur Theater (Super Rooster Records)

4 ottobre
The Avett Brothers - Closer Than Together (Republic Records)
Rob Ickes and Trey Hensley - World Full of Blues (Compass Records)
Bonnie Bishop – The Walk (Plan BB Records)
Susan Gibson – The Hard Stuff (ForTheRecords)
Dan Israel – Social Media Anxiety Disorder (self-released)
Jason James – Seems Like Tears Ago (Melodyville Records)
Kacy & Clayton – Carrying On (New West Records)
Logan Ledger – I Don’t Dream Anymore (Rounder Records)
Lizanne Knott – Bones And Gravity (Good Dog Jake Music)
Jeb Loy Nichols and The Westwood All-Stars – June is Short, July is Long (Compass Records)
Old Crow Medicine Show – Live at The Ryman (Columbia Records)
Monica Rizzio – Sunshine Is Free (Washashore Music)
Alexa Rose – Medicine For Living (Big Legal Mess Records)
The Scatterlings – Being Human (self-released)
Wilco – Ode to Joy (dBpm Records)

27 settembre
Michaela Anne - Desert Dove (Yep Roc Records)
Dori Freeman - Every Single Star (Blue Hens Music)
Sturgill Simpson Sound & Fury (Elektra Records)
John Calvin Abney – Safe Passage (Black Mesa Records)
Paul Benoit – Lost Days Long Nights (Zebadiah Records)
Bob Bradshaw – Queen of the West (Fluke Records)
The Bros. Landreth – ’87 (Birthday Cake Media)
Randy Lewis Brown – Red Crow (Berkalin Records)
The Gina Furtado Project – I Hope You Have a Good Life (Crossroads Records)
Beth Hart – War In My Mind (Mascot Label Group/Provogue Records)
Ernie Hendrickson – Roll On (Lohi Records)
Hot Club of Cowtown – Wild Kingdom (Gold Strike Records)
Jack Klatt – It Ain’t the Same (Yep Roc Records)
Charlie Parr – Charlie Parr (Red House Records)
Billy Strings – Home (Rounder Records)
Whiskey Myers – Whiskey Myers (Wiggy Thump Records)

20 settembre
Bruce Cockburn - Crowing Ignites (True North Records)
Charley Crockett - The Valley (Son of Davy Records)
Del Barber – Easy Keeper (Acronym Records)
Lisa Bastoni – How We Want to Live (self-released)
Darrin Bradbury – Talking Dogs & Atom Bombs (Anti/Epitath Records)
Pieta Brown – Freeway (Righteous Babe Records)
Andrew Combs – Ideal Man (New West Records)
Kevin Daniel – Things I Don’t See (self-released)
Rick Estrin and the Nightcats – Contemporary (Alligator Records)
Samantha Fish – Kill Or Be Kind (Rounder Records)
Ghalia – Mississippi Blend (Ruf Records)
Hiss Golden Messenger –Terms of Surrender (Merge Records)
Chance McCoy – Wander Wide (Tone Tree Music)
The Quebe Sisters – The Quebe Sisters (self-released)
Robbie Robertson – Sinematic (Macrobiotic Records)
Bill Scorzari – Now I’m Free (self-released)
Swearingen & Kelli – Cold-Hearted Truth (self-released)

13 settembre
Corb Lund -Cover Your Tracks (New West Records)
Jonah Tolchin - Fires for the Cold (Yep Roc Records)
Marti Brom – Midnight Bus (Enviken Records)
Ted Drozdowski – Learn To Love The Moon (Dolly Sez Woff Records)
Vincent Neil Emerson – Fried Chicken & Evil Women (La Honda Records)
Jeremy Ivey – The Dream And The Dreamer (Anti/Epitath Records)
Janiva Magness – Change In The Weather: Janiva Magness Sings John Fogerty (Blue Elan Records)
North Mississippi Allstars – Up and Rolling (New West Records)
Geraint Watkins – Rush of Blood (The Last Music Company)

6 settembre
The Highwomen - The Highwomen (Low Country Sound/Elektra Records)
Terri Hendrix - Talk To A Human (Wilory Records)
Jason Tyler Burton – Kentuckian (self-released)
Paul Cauthen – Room 41 (Lightning Rod Records)
Cut Throat Francis – This Garden’s Never Gonna Grow (self-released)
Ana Egge – Is It the Kiss (StorySound Records)
Will Payne Harrison – Living With Ghosts (self-released)
James LeBlanc and The Winchesters –The Devil Between My Ears (Winchester Records)
NRBQ – Turn On, Tune In (Omnivore Recordings)
Amy Speace – Me and the Ghosts of Charlemagne (Proper Records)
These Wild Plains – Thrilled To Be Here (self-released)
Trailerpark Idlers – Ghost Town Nights (Something Wicked)

30 agosto
Sheryl Crow - Threads (The Valory Music Co.)
Joan Shelley - Like The River Loves The Sea (No Quarter Records)
Garrett T Capps – All Right, All Night (Shotgun House)
Luba Dvorak – American Sin (self-released)
Jedd Hughes – West (Royal Noise Productions)
Jesse Malin – Sunset Kids (Wicked Cool Records)
Martin Simpson – Rooted (Topic Records)
Dan Whitaker & the Shinebenders – Far, Far Away (self-released)



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Home page


 News   notizie, video, segnalazioni, classifiche


Video della settimana:
Jerry Leger - Canvas of Gold



-----------------------------------------------------------------------------------------


:: Milk Carton Kids - The Only Ones dal 13 dicembre su cd e vinile

‘The Only Ones’ è il nuovo lavoro del duo indie folk The Milk Carton Kids, un mini album di sette tracce in uscita in formato fisico il 13 dicembre per Milk Carton Records/Thirty Tigers e già disponibile in streaming. Il nuovo album di Ryan e Pattengale, ovvero i due Milk Carton Kids, è stato anticipato dal video del primo singolo e titletrack ‘The Only Ones’. Il nuovo disco riporta il sound dei californiani Milk Carton Kids alle radici del folk, con una fase di preproduzione e arangiamento pensata per un duo senza backing band e dopo definita in studio di registrazione con alcuni dei musicisti più rappresentativi di Nashville e della tradizione americana.

La storia del duo è iniziata nel 2011, tra il 2013 e il 2018 hanno ricevuto tre nomination ai Grammy (Best Folk Album, Best American Roots e Best Engineered Album - Non-Classical), oltre ad essere considerati tra i maggiori esponenti contemporanei della folk tradizionale americano. Dall’uscita dell’ultimo album ‘Monterey’ (ANTI, 2015) la vita è cambiata per i The Milk Carton Kids. Pattengale ha lasciato la California per il Tennessee e produce dischi a Nashville, Ryan è diventato padre di due bambini e lavora come produttore per il noto show di varietà itinerante "Live from Here with Chris Thile". Proprio il lungo stop ha dato a Ryan e Pattingale la possibilità di riflettere sul futuro della band e come dovessero suonare i nuovi The Milk Carton Kids.

‘The Only Ones’ è stato prodotto da Ryan Freeland presso la Sun Room degli studi della House of Blues di Nashville. I musicisti che hanno li hanno raggiunti durante le registrazioni sono Brittany Haas al violino e mandolino, Paul Kowert e Dennis Crouch al basso, Jay Bellerose alla batteria, Levon Henry al clarinetto e sassofono, Nat Smith al violoncello, Pat Sansone al piano, mellotron e organo Hammond, Russ Pahl alle chitarre e Lindsay Lou e Logan Ledger ai cori.

fonte: Goodfellas

----------------------------------------------------------------------------------------

:: James Righton - l'album solista The Performer in uscita il 20 marzo 2020

Conosciuto come frontman della band vincitrice di Mercury Prize, Klaxons, e dopo aver registrato con gli Arctic Monkeys e creato il progetto Shock Machine, James Righton annuncia oggi la pubblicazione del suo primo album solista The Performer, prevista per il 20 marzo 2020 sull’etichetta dei Soulwax DEEWEE. Svela inoltre il video della title track, che è anche il primo singolo estratto dall’album. L’album The Performer entra in netto contrasto con l’edonismo elettronico dei precedenti lavori di James con i Klaxons. Ripercorre diverse tappe della musica a partire dal 1970. Sfiora l’art-lounge dei Roxy Music, il groove tintinnante dei R.E.M., la sontuosa psichedelia degli ultimi Beach Boys e le abilità di scrittura di Nick Lowe. Più semplicemente, parte da alcuni elementi classici per dar vita a brani assolutamente attuali. L’album The Performer è stato scritto e prodotto da James Righton con l’aiuto di alcuni collaboratori. Troviamo James Ford (The Last Shadow Puppets, Simian Mobile Disco) al basso su due brani e alla batteria per tutti gli altri, Sean O’Hagan (High Llamas, Microdisney) che ha contribuito agli arrangiamenti, Jorja Chalmers (Bryan Ferry) al sassofono e ancora Josephine Stephenson (Thom Yorke, Ex:Re) che ha collaborato ad altri arrangiamenti. È stato registrato in diversi studi, tra cui quello in casa di James e lo Studio One di Bryan Ferry. È stato poi mixato da David e Stephen Dewaele (aka Soulwax, aka 2manydjs) presso la DEEWEE a Ghent, Belgio.

fonte: Spingo

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Terry Allen - il nuovo album Just Like Moby Dick dal 24 gennaio per Paradise Of Bachelors

Just Like Moby Dick segna il ritorno del celebre artista texano con un set di nuovi brani a sei anni distanza da ‘Bottom of the World’. L’album è stato registrato dalla Panhandle Mystery Band al completo, compresi il co-produttore Charlie Sexton (Dylan, Bowie) e la cantante Shannon McNally, oltre all'aiuto in stesura testi dei collaboratori Joe Ely, Dave Alvin e Jo Harvey Allen. Just Like Moby Dick è il più collaborativo album registrato da Terry Allen, interamente composto, arrangiato e registrato con vecchi e nuovi amici.

Come su ogni album di Terry Allen dai tempi del leggendario ‘Lubbock …’ è presente Lloyd Maines alla slide guitar. Charlie Sexton ha suonato la chitarra, cantato e co-prodotto il disco con Allen stesso presso gli Arlyn Studios di Austin, Texas. Il batterista Davis McLarty ha chiamato per il nuovo album una nuova sezione ritmica composta da Glenn Fukunaga (bass) e Brian Standefer (cello), mentre Bale e Bukka Allen, figli di Terry, hanno partecipato al disco suonando parti di piano e djembe. Il nuovo album parla dello spettro della memoria e della follia dell’esistenza umana raccontando storie difficili da dimenticare: le crisi esistenziali di un giovane Houdini, la morte dell’ultima stripper della città, un circo infestato da vampiri, pirati assassini, la guerra in Iraq e Afghanistan e molto altro.

Terry Allen non è solo un autore di musica e testi, ma un vero e proprio scrittore che il The New York Times definì "un poeta". Terry Allen ad oggi ha pubblicato 16 album dal 1975 ad oggi e collaborato con artisti del calibro di David Byrne, Guy Clark, Steve Earle, Joe Ely, Don Everly, Butch Hancock, Bruce Nuaman, Jerry Jeff Walker e Lucinda Williams, e le sue canzoni sono state omaggiate da Bobby Bare, Ryan Bingham, Richard Buckner, Jason Isbell, Little Feat, Sturgill Simpson e Kurt Vile. Terry Allen vive e lavora a Santa Fe, New Mexico, con sua moglie Jo Harvey Allen, attrice e scrittirice. La vita di Terry Allen è diventata anche il soggetto del documentario ‘Everything For All Reasons’, diretto Scott Ballew.

Terry Allen è universalmente noto anche come illustrator e pittore e i suoi lavori sono stati esposti in note gallerie internazionali e presente ai più noti happening d’arte.

fonte: Goodfellas

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Mose Allison - If You're Going To The City, il tributo al grande pianista jazz dal 29 novembre per ll'etichetta Fat Possum

In uscita per Fat Possum il 29 novembre il tributo dedicato al grande Mose Allison, celebre pianista, cantante e compositore americano che ha influenzato generazioni di artisti jazz, blues e rock. 15 tracce a cui hanno partecipato con reinterpretazioni dei classici di Mose Allison artisti del calibro di Taj Mahal, Robbie Fulks, Jackson Browne, Fiona Apple, Ben Harper, Chrissie Hynde, Iggy Pop, Bonnie Raitt, Frank Black, Amy Allison, Elvis Costello, Loudon Wainwright III e molti altri.

Amy Allison, figlia di Mose Allison, ha fatto squadra con con il musicista e produttore Don Heffington per onorare l’eredità artistica del padre e le sue immortali composizioni. “Stavamo parlando dell’eredità di mio padre e pensando a tutti i musicisti che erano suoi fan, e a quanto sarebbe stato bello un tributo con tutti questi nomi, specialmente se i proventi fossero andati in beneficienza”. Don ed Amy, con l’aiuto di del produttore Sheldon Gomberg, hanno deciso di donare i proventi del disco all'associazione Sweet Relief Musician’s Fund, fondo di beneficienza per musicisti bisognosi fondato da Victoria Williams. Nato nel 1927 nel Mississippi, Mose John Allison, è cresciuto ascoltando il jazz e il blues di Louis Armstrong, Memphis Minnie, Duke Ellington, Louis Jordan e il Nat Cole Trio. Ha imparato a suonare il piano e la tromba da giovanissimo e dopo un periodo sotto le armi e come turnista in vari club del sud degli states si è trasferito a New York City per dare un senso alla sua carriera come pianista e songwiriter. Proprio a NYC ha conosciuto, collaborato e potuto esibirsi con stelle come Stan Getz, Zoot Sims e Gerry Mulligan, e sviluppato uno stile personale che fondeva blues e jazz.

Mose divenne uno degli artisti più noti della sua generazione e le sue composizione dei classici che hanno influenzato molti musicisti e che sono state reinterpretate nel corso degli anni da Van Morrison, The Who, Bonnie Raitt, Elvis Costello, The Clash e molti altri. Mose Allison è morto nel 2016 all’età di 89 anni.

fonte: Goodfellas

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Gene Clark - No Other nella versione boxset deluxe curata da 4AD

Alla vigilia di quello che sarebbe stato il 75° compleanno del cantautore americano e membro fondatore dei Byrds, Gene Clark, arriva la ristampa di uno dei suoi lavori migliori, “No Other”. Registrato presso il Village Recorder di West Hollywood e prodotto da Thomas Jefferson Kaye, No Other è stato originariamente pubblicato su Asylum Records nel 1974, un anno dopo la breve reunion dei Byrds. Gene aveva realizzato un disco visionario di rock psichedelico, folk, country e soul che è costato una piccola fortuna.Sebbene accolto calorosamente dalla critica, No Other fu un fallimento commerciale e non fu più stampato. Tuttavia, come ha scritto il New York Times nel 2014 in occasione del 40° anniversario dell’album , "il senno di poi ha bruciato No Other, in quanto ha riscattato altri album che sono stati ricostruiti come repertorio rock, come “Third / Sister Lovers” di Big Star e Berlin di Lou Reed" l'album che viene ora riconosciuto come uno dei più grandi del suo tempo, se non di tutti i tempi. La 4AD ha recentemente rimasterizzato No Other ad Abbey Road e dopo 45 anni sta donando all’opera la rivalutazione che merita. L'album originale di otto tracce è in uscita sia su CD che su LP, mentre è in arrivo anche una doppia edizione a tiratura limitata con copertina rigida che include un disco bonus di versioni alternative in studio di ogni traccia più una registrazione di 'Train Leaves Here This Morning '(un successo degli Eagles del 1972, scritto da Gene e Bernie Leadon, membro fondatore degli Eagles). L'edizione deluxe del cofanetto che entusiasmerà i fan in attesa da decenni, è stata curata con amore. Un articolo estremamente limitato, la confezione contiene l'LP, tre SACD (l'album originale con replica di un'autentica custodia del vinile giapponese, più altri due dischi), un esclusivo 7", un disco Blu-Ray completo che include le versioni HD di tutte le tracce, uno straordinario mix surround 5.1 dell'album, il master del vinile originale del 1974 e un documentario esclusivo di Paul Kendall (il regista dell'acclamato film del 2013, The Byrd Who Flew Alone: The Triumphs and Tragedy of Gene Clark), e un libro di 80 pagine rilegato contenente saggi, ampie note di copertina e foto mai viste prima.

fonte: Spingo

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Neil Young Day - il 9 novembre si celebra in Emilia il grande rocker canadese

Neil Young è uno degli artisti più popolari ed amati di sempre. Indiscutibilmente anche uno tra i più personali ed influenti, sempre in anticipo sui tempi già dalle prime apparizioni coi Buffalo Springfield, la celebre band con la quale iniziò la collaborazione con Stephen Stills. In Emilia-Romagna – terra di rocker per eccellenza – è particolarmente amato, soprattutto nella provincia di Reggio Emilia dove, da oltre 20 anni, si celebra la sua figura con un’annuale festa che raccoglie tantissimi appassionati di buona musica legati a filo doppio col celebre cantautore e chitarrista. Saranno “I Vizi del Pellicano” ad ospitare, ormai quasi un classico, il Neil Young Day il 9 novembre prossimo – proprio 3 giorni prima del settantaquattresimo compleanno di Young – dalle ore 18,00 fino a tarda notte quando si raduneranno musicisti ed amanti del “Loner” in arrivo un po’ da tutta Italia, per quella che ormai è una festa attesa con grande interesse. Una festa che coincide con l’uscita di “Colorado” – ultimo sforzo discografico per Neil Young – che sarà, indubbiamente, tema di discussione già dall’incontro con Francesco Lucarelli che racconterà al pubblico parecchi aneddoti legati al passato e al presente sia di Young che di Crosby, Stills & Nash. L’evento, ideato da Giampaolo Corradini col supporto di A-Z Blues e Muzik Station, vedrà alternarsi sul palco band particolarmente note tra gli appassionati, e capaci di interpretare i brani di Neil Young con grande personalità e rispetto, senza mai scadere nella facile banalità.

Anche l’accurata scelta dei vari repertori è un piccolo vanto del Neil Young Day e particolarmente apprezzata dal pubblico. Mentre sarà possibile iniziare a degustare le celebri birre dei “Vizietti”, oppure gli aperitivi (intanto che la cucina va a regime) alle 18,30 saranno i The Youngs, idoli locali, ad aprire le danze con le loro sferzate chitarristiche degne di un live dei Crazy Horse. Dopo aver chiacchierato e suonato con Lucarelli, magari gustando qualche piatto tipico della cucina emiliana, toccherà ai piemontesi Forever Young (Massimo Lajolo e Andrea Ferazzi) portarci alle atmosfere più bucoliche tipiche di Young prima di tornare a riattaccare la spina agli strumenti e viaggiare assieme ai Neil’s Addictions tra i fumosi locali di “American Stars‘n Bars” e “Prairie Wind”. Seguirà una jam tra amici e, a chiudere la notte, un DJ set molto particolare con sonorità tipicamente classic rock assieme a Max Po, per chi avrà ancora la forza di ballare.

Ingresso € 8,00 con possibilità di cena non obbligatoria (ma consigliata)
Per info e prenotazioni
I Vizi del Pellicano: via Ronchi Fosdondo, 11 – 42025 Correggio (RE)
www.ivizidelpellicano.org | Tel.: 338 545 0243

fonte: AZ Blues

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Los Lobos - Llegò Navidad, album natalizio dal 4 ottobre

Nasce nell’ East Los Angeles il primo album natalizio di sempre dei Los Lobos. Il gruppo ha ricercato più di 150 canzoni collegate al Natale nel Nord, Centro e Sud America per la raccolta, riducendola poi ad una lista di canzoni che desideravano reinventare nel loro inimitabile stile. In aggiunta hanno scritto la loro canzone natalizia originale Christmas And You, solo per l’album che è disponibile ora sulle piattaforme streaming e digitali. LLEGÓ NAVIDAD è disponibile in pre-order e sarà pubblicato su Cd e in digitale su etichetta Rhino il 4 ottobre. La versione vinile sarà disponibile il 22 novembre.

David Hidalgo, Louie Pérez, Cesar Rosas, Conrad Lozano e Steve Berlin aprono l’album con “La Rama” (il ramo). Questa deliziosa canzone è nello stile folk regionale conosciuto come son jarocho, che è popolare nella regione Veracruz del Messico. La Rama è anche il nome della tradizionale usanza messicana dove la comunità addobba i rami degli alberi e li sfoggia in una processione notturna nel quartiere. Un altro punto focale è “La Murga de Panamá”, in origine registrata nel 1971 dal leggendario duo di salsa composto da Willie Colón e Héctor Lavoe. Sebbene “La Murga” sia in realtà il nome che viene attribuito ad un gruppo teatrale che unisce il ballo, il canto e suona musica durante il Carnevale (un’altra festa tradizionale del Sud America), lo spirito della canzone a Natale rimane comunque coinvolgente. Los Lobos trasformano la canzone novità del 1958 “Dónde Está Santa Claus” in un “lowrider oldie” con un groove che fa muovere il capo potenziato dalla chitarra di Hidalgo e il vibrafono di Berlin. Rosas contribuisce con un impeccabile contributo vocale in “Regalo de Reyes” (ovvero regalo dei re), una canzone resa famosa da Javier Solis, attore e cantante messicano di bolero e ranchera. Naturalmente, la raccolta include la registrazione di “Feliz Navidad” di Jose Feliciano.

Il nuovo originale “Christmas And You” è stato scritto da Hidalgo e Pérez. La voce di Hidalgo è dolce e toccante. Berlin dispone il piano con l’aggiunta di qualche nota di Omnichord. Rosas contribuisce con la chitarra elettrica e Lozano aggiunge il contrabbasso per creare quello che sicuramente diventerà un classico moderno.

----------------------------------------------------------------------------------------


:: David Crosby - Ultimo eroe dell'Era dell'Acquario, dal 22 ottobre in libreria

Dotato di voce, ego, talento e un amore per la libertà smisurati, David Crosby (classe 1941) ha condotto una vita intensissima, estrema, spesso spericolata. Nel corso degli anni, è stato testimone e protagonista di molti eventi chiave della storia del rock, nonché fondatore di gruppi come i Byrds e CSNY. Per evidenti motivi anagrafici (peraltro a fronte di un’anamnesi medico-clinica che ha dell’incredibile) David Crosby è uno degli ultimi eroi dell’Era dell’Acquario ancora in circolazione. Nelle quattrocento pagine di questo libro si racconta David Crosby in maniera globale, includendo non solo la musica ma anche la sua essenza più visionaria e la sua poesia. L’approfondimento della sua visione e idea di musica, vita e politica, si ricava grazie alle diverse interviste rilasciate durante una lunga carriera e riportate in questo volume; alcune inedite e raccolte dall’autore stesso. L’appendice conclusiva contiene una dettagliata discografia e filmografia, oltre a un’ampia bibliografia.

L'autore, Marco Grompi - Musicista e scrittore, a partire dagli anni Novanta ha curato e tradotto varie pubblicazioni di ambito rock tra cui monografie e antologie di testi dedicate a Neil Young, Joni Mitchell, Eagles, CSNY, Sonic Youth, U2 e Bob Dylan. È autore di Bob Marley. Canzoni di libertà (Giunti), Le canzoni di Bob Marley e Neil Young 1963-2003: 40 anni di rock imbizzarrito (Editori Riuniti). Del rocker canadese ha tradotto (con Davide Sapienza) l’opera omnia ufficiale in Neil Young. Tutti i testi (Giunti) e le autobiografie Il sogno di un hippie e Special Deluxe (Feltrinelli). Ha collaborato con riviste specializzate (“Buscadero”, “Jam”, “Late For The Sky”, “Tribe”, “Playmusic”), con Radio Popolare e alla stesura del Dizionario del Pop-Rock (Baldini&Castoldi) e della Grande Enciclopedia Rock (Giunti). Nelle stagioni teatrali 2015/2017 ha portato in scena Waterface, recital musicale di cui è co-autore, regista e protagonista (medaglia 3D Smiting Festival 2015).

fonte: Vololibero edizioni




info@rootshighway.it