:: Menù
 



RootsHighway è membro ufficiale della Euro Americana Chart, la classifica dei dj e giornalisti europei

Euro Americana Chart
[aprile 2018]

1. Courtney Marie Andrews - May Your Kindness Remain
2 Mary Gauthier - Rifles And Rosary Beads
3 Caleb Caudle - Crushed Coins
4 Western Centuries - Songs From The Deluge
5 Vivian Leva - Time is Everything
6 Ed Romanoff - The Orphan King
7 Grant Peeples - Settling Scores vol. 2
8 Joan Baez - Whistle Down The Wind
9 Jeb Barry and the Pawn Shop Saints - Texas, etc...
10. Sam Morrow - Concrete and Mud

La classifica completa:
euroamericanachart.eu

 
 

IN USCITA: scorri l'elenco delle prossime uscite discografiche in campo Americana/ Roots/ Indie:

20 aprile
The Mammals - Sunshiner (Humble Abode Music)
Old Crow Medicine Show - Volunteer (OCMS/Columbia Nashville)
Peter Rowan - Carter Stanley’s Eyes (Rebel Records)
Arkansas Dave – Arkansas Dave (Big Indie Records)
Marcia Ball – Shine Bright (Alligator Records)
James Scott Bullard – Full Tilt Boogie (Big Mavis Music)
Clothesline Revival – Holy Cow (Paleo Music)
Charley Crockett – Lonesome as a Shadow (Son of Davy Records)
Joe Goldmark – Blue Steel (Lo-Ball Records)
Lloyd Green & Jay Dee Maness – Journey To The Beginning: A Steel Guitar Tribute To The Byrds (Coastal Bend Music)
Joshua Hedley – Mr. Jukebox (Third Man Records)
Ashley Monroe – Sparrow (Warner Music Nashville)
Charlie Overbey – Broken Arrow (Lone Hawk Records)
Jenny Van West – Happiness to Burn (self released)
Neil Young + Promise of the Real – Paradox (Reprise Records)

13 aprile
Rita Hosking - For Real (independent)
John Prine - The Tree of Forgiveness (Oh Boy Records)
Jolina Carl – Forward Back Home (Old Rockin’ Chair Records)
Andy Cook – Modern Man (Good Eye Records)
Jacki Stone – Like Hell I’m Yours (independent)
Laura Veirs – The Lookout (Raven Marching Band)
Wood & Wire – North of Despair (Blue Corn Music)

6 aprile
Western Centuries - Songs from the Deluge (Free Dirt Records)
Sarah Shook & the Disarmers - Years (Bloodshot Records)
Blackberry Smoke – Find A Light (3 Legged Records)
Chuck Brodsky – Them And Us (independent)
Dead Horses – My Mother the Moon (independent)
Greyhounds – Cheyenne Valley Drive (Bud’s Recording Service)
Lindsay Lou – Southland (independent)
Mason Lively – Stronger Ties (independent)
Phil Madeira – Providence (independent)
Mipso – Edges Run (Antifragile Music)
Pat Reedy and the Longtime Goners – That’s All There Is (And There Ain’t No More) (Muddy Roots Records)
Reverend Freakchild – Dial it In (Floating Records)
Rosie and the Riveters – Ms. Behave (self-released)
Will Stewart – County Seat (Cornelius Chapel Records)
Various Artists – Hummingbirds & Helicopters Vol. 1: A Benefit for South Texas (Cinquefoil Records)
Various Artists – Johnny Cash: Forever Words (Legacy Recordings)
Various Artists – Restoration: Reimagining The Songs Of Elton John And Bernie Taupin (MCA Nashville)

30 marzo
Mary Chapin Carpenter - Sometimes Just the Sky (Lambent Light Records)
Motel Mirrors - In the Meantime (Last Chance Records)
Kacey Musgraves - Golden Hour (MCA Nashville)
Anna and Elizabeth – The Invisible Comes To Us (Smithsonian/Folkways Records)
Bill Bloomer – Jubilee (independent)
Caitlin Canty – Motel Bouquet (Tone Tree Music)
Ben Harper and Charlie Musselwhite – No Mercy In This Land (Anti/Epitath Records)
John Paul Keith – Heart Shaped Shadow (Last Chance Records)
Sam Morrow – Concrete and Mud (Forty Below Records)
Lindi Ortega – Liberty (Soundly Music)
Great Peacock – Gran Pavo Real (Ropeadope Records)
Rod Picott – Out Past the Wires (Welding Rod Records)
Ben Reel – Land Of Escape (Tap-Water Records)
Kim Richey – Edgeland (Yep Roc Records)
Red Shahan – Culberson County (7013 Records)
The Special Consensus – Rivers & Roads (Compass Records)
Jesse Terry – Natural (Jackson Beach Records)
Guthrie Trapp – Life After Dark (independent)

23 marzo
Courtney Marie Andrews M- ay Your Kindness Remain (Fat Possum Records)
Paul Thorn - Don’t Let The Devil Ride (Perpetual Obscurity Records)
Field Report – Summertime Songs (Verve Label Group)
Dom Flemons – Black Cowboys (Smithsonian Folkways Recordings)
Logan Magness – Memphis on My Mind (Wolf River Records)
The Price Sisters – A Heart Never Knows (Rebel Records)
The Tillers – The Tillers (Sofaburn Records)

9 marzo
Hot Club Sandwich - No Pressure (independent)
6 String Drag - Top of the World (Schoolkids Records)
Patterson Barrett – Give’em What They Want (So’ Fish Records)
The Claudettes – Dance Scandal At The Gymnasium! (Yellow Dog Records)
Ross Cooper – I Rode The Wild Horses (independent)
Ned Hill – Six Feet Above Ground (independent)
Brandon Jenkins – Tail Lights in a Boomtown (Red Dirt Legend Recordings)
Birch Pereira & The Gin Joints – Western Soul (independent)
Nathaniel Rateliff & The Night Sweats – Tearing at the Seams (Stax Records)
Mandy Rowden – When That Day Comes (Howling Dog Records)
Dulcie Taylor – Better Part of Me (Black Iris Records)

2 marzo
Chris Smither - Call Me Lucky (Signature Sounds Recordings)
Sunny War - With The Sun (Hen House Studios)
Joan Baez – Whistle Down The Wind (independent)
The Frogtown Serenaders – Melancholy Swing (independent)
Vivian Leva – Time Is Everything (Free Dirt Records)
Mike & The Moonpies – Steak Night at the Prairie Rose (independent)
Dallas Moore – Mr Honky Tonk (Sol Records)
The Nouveaux Honkies – Loud In Here (independent)
Chip Taylor – Fix Your Words (Trainwreck Records)
Whiskey Wolves of the West – Country Roots (Rock Ridge Music)

23 febbraio
Caleb Caudle - Crushed Coins (Cornelius Chapel Records)
Janiva Magness - Love Is an Army (Blue Élan Records)
Lachlan Bryan and The Wildes – Some Girls (Quite)
Like Country Music (independent)
Shawn Colvin – The Starlighter (SLCRecordings) (children’s album)
Darlingside – Extralife (More Doug Records)
Jamie McLean Band – One and Only (independent)
Danielle Nicole – Cry No More (Concord Records)
Grant-Lee Phillips – Widdershins (Yep Roc Records)
Dave Richardson – Carry Me Along (independent)
Ed Romanoff – The Orphan King (PineRock Records)
Caroline Rose – Loner (New West Records)

16 febbraio
Brandi Carlile - By The Way, I Forgive You (Low Country Sound/Elektra Records)
I’m With Her - See You Around (New Rounder Records)
Erica Blinn – Better Than Gold (Curry House Records)
Darling West – While I Was Asleep (Jansen Records)
Sherman Ewing – Come and Meet Me (independent)
Craig Gerdes – Smokin, Drinkin & Gamblin (Sol Records)
Harvey McLaughlin – Tabloid News (Saustex Records)
The Reverend Shawn Amos – Breaks It Down (Put Together Recods)
Richmond Fontaine – Don’t Skip Out On Me (Fluff and Gravy Records)
Szlachetka – Heart Of My Hometown (independent)
Jim White – Waffles Triangles & Jesus (Joyful Noise Records)
J.D. Wilkes – Fire Dream (Big Legal Mess Records)



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Home page


 News   notizie, video, segnalazioni, classifiche


Video della settimana:
Okkervil River - Pulled Up The Ribbon



-----------------------------------------------------------------------------------------

:: New York Rock. Dalla nascita dei Velvet Underground al declino del CBGB

Dal 10 maggio in tutte le librerie per Goodfellas Edizioni, Collana Spittle.

Il libro: Città dalle infinite possibilità New York City ha fatto da scenario allo sviluppo di decine di stili, generi musica- li e movimenti artistici. Tra questi il Rock ha rappresentato la più alta interazione tra le diverse forme d'arte e la parti- colare composizione socioeconomica, etnica e di genere che contraddistingue la città americana. Questo libro, attraverso le parole e le immagini di più di millecinquecento musicisti, artisti, club ed etichette racconta la storia culturale di una delle città più importanti del mondo, vista dal basso attraverso la lente caleidoscopica del Rock nelle sue varie declinazioni. Una raccolta di racconti in prima persona su ogni genere di Rock: dal Soul al Punk, dalla New Wave al Glitter Rock, dal New York Hardcore all'Indie rock. Con le immagini e interviste originali a: Afrika Bambaataa, Lester Bangs, David Byrne, John Cage, Willie deVille, Brian Eno, Jim Jarmush, Richard Kern, Arto Lindsay, Madonna, Iggy Pop, Ramones, Lou Reed, Andy Warhol e tanti tanti altri e altre. Il libro che avete tra le mani èla storia che documenta definitivamente il ruolo del Rock a New York City e il ruolo di New York City come citta` culla delle piu` iconoclaste tendenze musicali.

L’Autore: STEVEN BLUSH è l'autore dei classici di culto come American Punk Hardcore (ShaKe Edizioni), America Hair Metal, 45 Dangerous Minds, e Lost Rockers. Ha scritto e coprodotto il documentario American Hardcore il film (ShaKe Edizioni), tratto dal suo libro. Ha fondato e pubblicato il pluripremiato magazine Seconds. E` nato, cresciuto e vive a New York City.

fonte: Goodfellas

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Neko Case: il nuovo album HELL-ON disponibile dal 1° giugno su Anti-/Self

Il 1° giugno 2018 Anti- Records pubblicherà Hell-On, il nuovo album di Neko Case, un’indelebile collezione di brani colorati ed enigmatici caratterizzati da arrangiamenti audaci e interessanti. Prodotto da Neko Case, Hell-On è sia il suo album più accessibile, ma anche quello più impegnativo. Hell-On è pieno di critica feroce, riflessione pacata e sensibilità poetica tipica di Neko. L’album è co-prodotto da Neko e da Bjorn Yttling (Peter Bjorn & John) ed è stato mixato a Stoccolma da Lasse Martin. Hell-On ospita una serie di musicisti, da Beth Ditto, Mark Lanegan, k.d. Lang, AC Newman, Eric Bachmann, Kelly Hogan, Doug Gillard, Laura Veirs, Joey Burns e molti altri.

Quest’estate Neko Case partirà per un tour promozionale negli Stati Uniti. Si esibirà con Ray LaMontagne e al Sasquatch Festival. Neko Case è un’artista coraggiosa, versatile, con una grande etica lavorativa e con la capacità di cercare in se stessa la forza creative necessaria per fare musica. Rolling Stone l’ha definite, “una della migliori e più ambiziose cantautrici americane,” mentre Pitchfork ha giudicato il suo ultimo album del 2013 The Worse Things Get, the Harder I Fight, the Harder I Fight, the More I Love You, l’album più potente della sua carriera. L’album del 2015 Truckdriver, Gladiator, Mule, è un box set per festeggiare i suoi 20 anni di carriera e contiene gli 8 album che mostrano il suo incredibile viaggio dal punk/country, all’avant pop.

fonte: Spingo

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Parquet Courts annunciano il nuovo album Wide Awake! in uscita il 18 maggio su Rough Trade

I Parquet Courts sono orgogliosi di annunciare il loro quinto album intitolato Wide Awake!, disponibile dal 18 maggio su Rough Trade Records. Wide Awake! è un album rivoluzionario che parla di indipendenza ed individualità, ma anche della collettività e del comunitarismo. L’amore è la tematica centrale. C’è anche un senso di freschezza, una conquista di nuovi territori che simboleggiano il testamento dello spirito irrequieto della band.

Una parte di ciò, è attribuibile al fatto che Wide Awake! è prodotto da Brian Burton, meglio conosciuto come Danger Mouse. “L’ethos dietro ad ogni album dei Parquet Courts è la necessità di cambiare al meglio, e il miglior modo per affrontare ciò, è quello di uscire dalla propria comfort zone,” ha affermato il cantante e chitarrista A Savage sull’accoppiata improbabile. “Personalmente ho amato il fatto che il nostro fosse un album dai sapori punk e funk e che Brian sia un produttore pop che ha fatto degli album raffinati. Mi piaceva che non avesse alcun senso.” È stato proprio Danger Mouse, ammiratore dei Parquet Courts che originariamente li ha contattati, presentandogli un’opportunità interessante.

Le canzoni, scritte da Savage e Austin Brown, ma elevate alla massima potenza dalle propulsioni ritmiche e dinamiche di Max Savage (batteria) e Sean Yeaton (basso), sono piene di riferimenti al punk rock più tradizionale. L’album riflette una sicurezza promettente nell’esplorare nuove idee. Savage era determinato a non fare un altro album di ballate heavy come quello del 2016 Human Performance. “Avevo bisogno di una via d’uscita da quel lato di me stesso che prova emozioni,” ha affermato. Avevano intenzione di sperimentare sulla dualità rabbia/goia, come le band Youth of Today, Gorilla Biscuits e Black Flag. “Tutte quelle band mi fanno venire voglia di ballare ed è esattamente ciò che voglio che facciano le persone quando ascoltano il nostro album,” ha aggiunto Savage. Per Brown, la morte e l’amore erano le influenze più importanti. Brown non è mai stato così vulnerabile come in Wide Awake! e la band, nonostante la ferocia, non ha mai suonato in modo così commovente. Per i due principali cantautori, Wide Awake! rappresenta la dualità di resistere e confrontarsi. “In un’era così carica di odio, noi siamo in opposizione a ciò – e al nichilismo utilizzato per affrontare questa società,” ha detto Brown. Per Savage l’obiettivo principale e più complicato è quello di far ballare le persone, potenziare il corpo per resistere, attraverso una combinazione di groove, gioia e indignazione, “esprimere la rabbia in maniera costruttiva, ma senza cercare di soddisfare qualcuno.”

fonte: Goodfellas

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Okkervil River: il nuovo album 'In The Rainbow Rain' esce il 27 aprile

Gli Okkervil River annunciano il nuovo album intitolato In The Rainbow Rain, in uscita il 27 aprile su ATO Records [PIAS], distribuzione Self. In The Rainbow Rain rappresenta una dichiarazione di speranza sulla quale il leader Will Sheff esplora il coraggio dell’ottimismo e la bellezza della condivisione. Prodotto da Sheff e mixato da Shawn Everett (Julian Casablancas, Alabama Shakes), In The Rainbow Rain segue l’acclamato album del 2016 Away, ma ne percorre un sentiero diverso. Se Away era un album riflessivo e solitario, In The Rainbow Rain è ottimista e vulnerabile.

In The Rainbow Rain è una raccolta di dieci brani scritta da Sheff, con il contributo dei membri della band Benjamin Lazar Davis (basso), Will Graefe (chitarra), Sarah Pedinotti (tastiere) and Cully Symington (percussioni), gli stessi musicisti che lo hanno accompagnato nel tour di Away. “Questo tour è stata la più bella esperienza che ho avuto dal 2003, anno in cui andammo in Europa,” Ricorda Sheff. “Mi sono sentito di nuovo come un bambino e ho realizzato quanto fossi stato fortunato di suonare la mia musica per così tanto tempo.” Sheff e la band iniziarono a lavorare sul nuovo album subito dopo la fine di quel tour, e delle elezioni presidenziali. “Se il mese di dicembre fosse servito a qualcosa…beh è stato utile per comporre le canzoni,” ha detto Sheff. Stimolato dagli eventi “sismici” di quell’autunno, Sheff canalizzò la sua indignazione e la sua tristezza in una forma di protesta. Con la trovata ispirazione dagli incontri dei quaccheri che aveva iniziato a frequentare, Sheff aggiunse all’album un sottofondo spirituale e di gratitudine. Il risultato è qualcosa di simile ad un album gospel, moderno e secolare. L’album include inni melodici come “Love Somebody” e “Pulled Up The Ribbon”, e “Famous Tracheotomies” che racconta delle personalità famose che hanno affrontato questa operazione, come Gary Coleman, Dylan Thomas, Ray Davies e Sheff stesso. “L’album dovrebbe dare sollievo ed essere divertente, qualcosa che ti fa sentire bene.”

Gli Okkervil River partiranno per un tour statunitense dove presenteranno In The Rainbow Rain. L’album del 2016, Away (ATO Records), è stato elogiato dal New York Times, che ha descritto l’album come “pungente e malinconico” e da NPR Music che ha definito la musica “magnifica….calda, delicata e contemplativa.”

Ascolta il nuovo singolo “Don’t Move Back To LA”: youtube.com/watch?v=YiOJBGjnV04

fonte: Spingo

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Parquet Courts annunciano il nuovo album Wide Awake! in uscita il 18 maggio su Rough Trade

I Parquet Courts sono orgogliosi di annunciare il loro quinto album intitolato Wide Awake!, disponibile dal 18 maggio su Rough Trade Records. Wide Awake! è un album rivoluzionario che parla di indipendenza ed individualità, ma anche della collettività e del comunitarismo. L’amore è la tematica centrale. C’è anche un senso di freschezza, una conquista di nuovi territori che simboleggiano il testamento dello spirito irrequieto della band.

Una parte di ciò, è attribuibile al fatto che Wide Awake! è prodotto da Brian Burton, meglio conosciuto come Danger Mouse. “L’ethos dietro ad ogni album dei Parquet Courts è la necessità di cambiare al meglio, e il miglior modo per affrontare ciò, è quello di uscire dalla propria comfort zone,” ha affermato il cantante e chitarrista A Savage sull’accoppiata improbabile. “Personalmente ho amato il fatto che il nostro fosse un album dai sapori punk e funk e che Brian sia un produttore pop che ha fatto degli album raffinati. Mi piaceva che non avesse alcun senso.” È stato proprio Danger Mouse, ammiratore dei Parquet Courts che originariamente li ha contattati, presentandogli un’opportunità interessante.

Le canzoni, scritte da Savage e Austin Brown, ma elevate alla massima potenza dalle propulsioni ritmiche e dinamiche di Max Savage (batteria) e Sean Yeaton (basso), sono piene di riferimenti al punk rock più tradizionale. L’album riflette una sicurezza promettente nell’esplorare nuove idee. Savage era determinato a non fare un altro album di ballate heavy come quello del 2016 Human Performance. “Avevo bisogno di una via d’uscita da quel lato di me stesso che prova emozioni,” ha affermato. Avevano intenzione di sperimentare sulla dualità rabbia/goia, come le band Youth of Today, Gorilla Biscuits e Black Flag. “Tutte quelle band mi fanno venire voglia di ballare ed è esattamente ciò che voglio che facciano le persone quando ascoltano il nostro album,” ha aggiunto Savage. Per Brown, la morte e l’amore erano le influenze più importanti. Brown non è mai stato così vulnerabile come in Wide Awake! e la band, nonostante la ferocia, non ha mai suonato in modo così commovente. Per i due principali cantautori, Wide Awake! rappresenta la dualità di resistere e confrontarsi. “In un’era così carica di odio, noi siamo in opposizione a ciò – e al nichilismo utilizzato per affrontare questa società,” ha detto Brown. Per Savage l’obiettivo principale e più complicato è quello di far ballare le persone, potenziare il corpo per resistere, attraverso una combinazione di groove, gioia e indignazione, “esprimere la rabbia in maniera costruttiva, ma senza cercare di soddisfare qualcuno.”

fonte: Goodfellas

----------------------------------------------------------------------------------------


:: Rusties: Queste Tracce… Live: Rare & Lost Recordings 2008-2018

Una band che, in Italia, arriva a compiere vent’anni di “non-carriera” percorrendo nel modo più genuinamente indipendente i sentieri impervi del rock più “rugginoso”, libera da condizionamenti di genere, lingua e/o leggi di mercato è un caso più unico che raro. Se pensate che questo sia un traguardo di cui andare orgogliosi, allora provate a chiederlo ai Rusties: di storie da raccontare ne hanno parecchie e molte le hanno già disseminate nell’arco di un multiforme percorso discografico (otto gli album fin qui pubblicati) a cui ora si aggiunge il doppio CD Queste Tracce… Live: Rare & Lost Recordings 2008-2018. Un doppio album dal vivo per raccontare gli ultimi dieci anni di vita on the road di una band è roba d’altri tempi. Ma se da un lato la musica dei Rusties incarna perfettamente un certo spirito “fuori dal tempo” di intendere il Rock, dall’altro perfino la loro line-up più recente è la manifestazione lampante di ciò che si può definire una vera e propria “band transgenerazionale” (le date di nascita dei vari componenti abbracciano mezzo secolo!). Il percorso offerto da Queste Tracce… Live: Rare & Lost Recordings 2008-2018 è una sorta di viaggio alternativo a ritroso nel tempo a testimonianza di alcuni tra i momenti più meritevoli di essere ricordati (e talora fortunosamente avvenuti, immortalati e preservati) tra quelli espressi da questa band nel corso del suo secondo decennio di attività (il primo, cospicuamente dedicato alla rivisitazione del repertorio younghiano, già era stato documentato da Last Rust… The Best & The Rest, CD pubblicato nel 2008).

fonte: Rusties




info@rootshighway.it