:: Parole e rock'n'roll
 
 booksHighway.blogspot

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Abbiamo parlato di:


BooksHighway 266
Larry McMurtry
"Il cammino del morto"

BooksHighway 265
Warren Zanes
"Liberami dal nulla"

BooksHighway 264
Marco Fazzini; Roberto Jacksie Saetti
"Eric Andersen: Mingle With the Universe"

BooksHighway 263
Lou Reed
"Il Re di New York"

BooksHighway 262
Rick Bass
"Nashville Chrome"

BooksHighway 261
Silas House
"L'ascesa di Lark"

BooksHighway 260
Ron Rash
"Applachian heartland"

BooksHighway 259
Marco Denti, Mauro Zambellini
"Tom Petty"

BooksHighway 258
James Welch
"L'ultimo giorno di Jim Loney"

Michael Punke
"Il Crinale"

BooksHighway 257
"Every Day I Write the Book"

BooksHighway 256
Luigi Monge
"Wasn't That a Mighty Day"

BooksHighway 255
Gianni Del Savio
"Nina"

BooksHighway 254
James Yorkston
"Il libro dei Gaeli"

BooksHighway 253
James Lee Burke
"Robicheaux"

BooksHighway 252
Ian Zack
"Il Reverendo Gary Davis"

BooksHighway 251
Questlove
"Musica è storia"

BooksHighway 250
David Joy
"Dove tende la luce"

BooksHighway 249
Joyce Carol Oates
"Notte al neon"

BooksHighway 248
Ted Gioia
"Musica. Una storia sovversiva"

BooksHighway 247
James Lee Burke
"Gesù dell'uragano"

BooksHighway 246
Bob Dylan
"L'ABC della canzone moderna"

BooksHighway 245
Barry Gifford
"Il mondo di Roy"

BooksHighway 244
Edward Allen
"Via verso la notte"

BooksHighway 243
Riccardo Lestini
"People are strange"

BooksHighway 242
Angela Davis
"Blues e femminismo nero"

BooksHighway 241
Tracey Thorn
"La mia amica rock'n'roll"

BooksHighway 240
Chuck Kinder
"Snakehunter"

BooksHighway 239
Giorgio Rimondi
"L'invasione degli afronauti"

BooksHighway 238
Antonio Baciocchi
"Soul. La musica dell'anima"

BooksHighway 237
David Joy
"Queste montagne bruciano"

BooksHighway 236
Josh Ritter
"Una grande, gloriosa sfortuna"

BooksHighway 235
Karl Marlantes
"Deep River"

BooksHighway 234
Daria Addabbo; Alessandro Portelli
"Acque d'America"

BooksHighway 233
Marco Denti
"Neil Young. Walk Like a Giant"

BooksHighway 232
Robert Gordon
"Muddy Waters"

BooksHighway 231
Pier Vittorio Tondelli
"Viaggiatore solitario"

BooksHighway 230
Mauro Zambellini
"Allman Brothers Band. I ribelli del southern rock"

BooksHighway 229
Richard Thompson
"Beeswing"

BooksHighway 228
Jordan Farmer
"Un diluvio di veleno"

BooksHighway 227
Jonathan Scott
"Mixtape Interstellare"

BooksHighway 226
Jennifer Pashley
"Gli osservati"

BooksHighway 225
Matteo Ceschi
"Note per salvare il pianeta"

BooksHighway 224
Richard Ford
"Scusate il disturbo"

BooksHighway 223
Blue Bottazzi
"Un mucchio selvaggio"

BooksHighway 222
Carlo Babando
"Blackness"

BooksHighway 221
Paolo Mazzucchelli
"L'altra metà del pop"

BooksHighway 220
Don Winslow
"Ultima notte a Manhattan"

BooksHighway 219
Guido Santato
"Billie Holiday. La vita e la voce"

BooksHighway 218
Marco Denti
"Storie sterrate"

BooksHighway 217
Ted Gioia
"Delta blues"

BooksHighway 216
Re Nudo
"Antologia di re Nudo 1970-2020. Storia e storie di una rivista"

BooksHighway 215
Sara Bao
"Voodooblues. Il misterioso caso di Robert Johnson"

BooksHighway 214
Luca Miele
"Il vangelo secondo Jack Kerouac"

BooksHighway 213
Barry Gifford
"Notti del sud"

BooksHighway 212
Nick Cave
"Stranger than Kindness"

BooksHighway 211
Edmond G. Addeo; Richard M. Garvin
"Leadbelly. Il grande romanzo di un Re del blues"

BooksHighway 210
Marika Lucciola "Being Janis. Il diritto di essere se stessi"
Holly George-Warren
"Janis Joplin. La biografia definitiva"

BooksHighway 209
Melissa Anne Peterson
"I ragazzi di Cota Street"

BooksHighway 208
Sam Shepard
"Spiare la prima persona"

BooksHighway 207
Jessica Bruder
"Nomadland"

BooksHighway 206
Jennifer Pashley
"Il caravan"

BooksHighway 205
Patti Smith
"L'anno della scimmia"

BooksHighway 204
Stephen Markley; Larry Watson; Jesmyn Ward; Willy Vlautin

BooksHighway 203
Elisa De Munari
"Countin' the Blues. Donne Indomite"

BooksHighway 202
Holly George-Warren
"Alex Chilton. Un uomo chiamato distruzione"

BooksHighway 201
Tyler Keevil
"Poncho e Lefty"


Archivio di BooksHighway

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -


America 2.0 (Quarup)
un libro di Fabio Cerbone
<<entra nello speciale>>

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Home page


BooksHighway   il rock'n'roll tra le parole
Condividi

 

Dog's
La rivoluzone parte dal bancone del pub

- a cura di Fabio Cerbone -

Daniela Servidati
Dog's

[Dana, pp.205]

Una colonna sonora articolata, con molto rock’n’roll, deviazioni jazz e sconfinamenti pop, accompagna la diffusione capillare dell’esperienza denominata Dog’s. Non è un espediente né tanto meno un sottofondo all’interno del romanzo di Daniela Servidati, semmai il motore stesso della storia, ciò che alimenta il fuoco di una rivoluzione mondiale scatenata attraverso una rete di locali clandestini, chiamati appunto Dog’s, e che sembra stravolgere le regole precostituite e impacchettate della società contemporanea, grazie a un passaparola che parte dal basso e dai soggetti più marginali.

Una storia controversa e con differenti punti di vista, come si conviene ad ogni atto di eversione che destabilizza, e che in questo caso ha origine nella figura di un singolo personaggio, Lukas Bujnarowski, ragazzo polacco, che studia in Germania e si ritrova a fondare una “filiale” del Dog’s niente meno che a Melegnano. Lì, nella provincia milanese industrializzata a colpi di logistica, si accende la miccia della rivoluzione, un po’ anarchica e un po’ situazionista, che sta al centro del romanzo, scritto con un linguaggio vivace, gergale e spesso ironico che si addice all’intera vicenda del Bujnarowski, soprannominato Buena (dai suoi amati Morphine) e storpiato in mille altri modi dagli amici.

Già questi passaggi rovesciano la linearità di una vicenda che preferisce scompaginare le carte, anche nello sviluppo della trama: diviso in due atti o macro-capitoli, Genesis e Vangelis, accostando Bujnarowski a una specie di nuovo Cristo nei panni di un improvvisato haker informatico, Dog’s procede per testimonianze concentriche, dando spazio non solo al protagonista e a chi lo ha investito, parrebbe quasi per caso, della sua missione rivoluzionaria (la Genesis), ma anche e soprattutto a chi lo ha conosciuto direttamente e ha frequentato il suo locale clandestino (il Vangelis).

Così una serie di voci, persino discordanti fra loro, si alternano nel raccontarne le gesta in una fitta sequenza di brevi paragrafi. Tutto si svolge e deflagra nell’arco di pochi anni, tra un passato molto vicino a noi, che prende chiaramenre spunto dai mesi infiniti vissuti durante la reclusione da pandemia del Covid (nel 2020) e approda a un futuro prossimo (nel 2026) dove la rivoluzione sui generis del Dog’s entra in circolo e si moltiplica nel mondo. Che tutto questo abbia inizio in un vecchio stabile alla periferia di Melegnano - dove reietti, estremisti, complottisti, semplici emarginati e anime perdute si trovano per suonare, bere, condividere emozioni e sogni - rappresenta un po’ l’essenza stessa di un racconto che appare nel medesimo istante come una commedia umana, un’improbabile provocazione e un desiderio molto concreto di uscire da certe gabbie della società digitale.

(per info libro, copia cartacea: Daniela.servidati77@gmail.com - www.instagram.com/daniserver)


Dog's, la playlist ispirata al romanzo (a cura di Daniela Servidati)