:: Pneumonia menù
 


Ultime recensioni:


Son of the Velvet Rat
The Late Show


Autori Vari
Epilogue. A tribute to John Duffey


Autori Vari
When The Wind Blows. The Songs of Townes Van Zandt


Bettye Lavette
Things Have Changed

Cose recenti, archivio Pneumonia:

Chantal Acda & Bill Frisell
Live at Jazz Middelheim


Autori Vari
Hummingbirds & Helicopters


Usher's Island
Usher's Island


US Rails
We Have All Been Here Before

Autori Vari
Chicago Plays The Stones

Nathaniel Rateliff & The Night Sweats
Live at Red Rocks

Steve Winwood
Greatest Hits Live

Joan Osborne
Songs of Bob Dylan

Van Morrison
Roll with the Punches

Hard Working Americans
We're All in This Together

Mavis Staples
I'll Take You There: An All-Star Celebration

Willie Nile
Positively Bob. Willie Nile Sings Bob Dylan

Tom Russell
Play One More.
The Songs of Ian & Sylvia


Bonnie Prince Billy
Best Troubadour

Tedeschi Trucks Band
Live from the Fox Oakland

Autori Vari
The Musical Mojo of Dr. John. celebrating Mac and His Music

The Rolling Stones
Blue & Lonesome

Lowlands and Friends
Play Townes Van Zandt's Last Set

John Prine
For Better, Or Worse

Billy Bragg & Joe Henry
Shine a Light: Field Recordings from the Great American Railroad

Autori Vari
Day of the Dead

Autori Vari
Southern Family

Autori Vari
God Don't Never Change: The Songs of Blind Willie Johnson

Popa Chubby
Big, Bad and Beautiful - Live

Neil Young & Bluenote Café
Bluenote Café

Drive_By Truckers
It's Great to be Alive!

Autori Vari
Cold Bitter Tears - The Songs of Ted Hawkins

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Pneumonia   boxes, tributes & live records

 
 

Bob Malone
Mojo Live. Live at the Grand Annex
[Appaloosa/ IRD 2018]

bobmalone.com

File Under: keyboard wizard

di Paolo Baiotti (08/10/2018)

Nato e cresciuto nel New Jersey, Bob Malone ha vissuto nelle principali metropoli americane prima di trasferirsi a Los Angeles. Attivo dai primi anni novanta, ha esordito come solista nel '97 con The Darkest Part Of The Night, seguito da altri cinque dischi fino al 2009. Autore, cantante, ma soprattutto eccellente pianista, non Ŕ riuscito a sfondare come solista, pur ottenendo riconoscimenti ai Festival di Kerrville e Napa Valley e suonando senza interruzioni da solo o con la band, aprendo per artisti come Boz Scaggs, Subdudes, Al Green, Dr. John e Leon Russell. Questi ultimi due sono tra i riferimenti principali di Malone, oltre a Randy Newman e Professor Longhair, con echi cantautorali di Billy Joel e Elton John.

La vita di Bob Ŕ cambiata nel 2010, quando ha conosciuto John Fogerty ed Ŕ entrato nella sua band come tastierista. Da otto anni sono in tour insieme, condividendo palchi e grandi arene in tutto il mondo. Questo vincolo ha condizionato la carriera del pianista: nonostante abbia alternato gli impegni con John ai concerti solisti, non c'Ŕ stato il tempo per incidere in studio fino al 2015, quando Malone ha pubblicato il suo album pi¨ ambizioso e studiato, Mojo Deluxe, seguito da un dvd registrato dal vivo nel febbraio 2015 al Grand Annex Theatre di Los Angeles, con una band formata per l'occasione. Proprio questo concerto viene riproposto in versione audio per il mercato europeo dalla Appaloosa con il titolo Mojo Live. Pubblicato dopo il disco in studio, ma registrato qualche mese prima, Mojo Live riprende quasi interamente Mojo Deluxe (dieci brani su dodici), aggiungendo qualche recupero dai dischi precedenti e un inedito.

La band comprende due pregevoli chitarristi, all'elettrica l'esperto produttore del disco Bob Demarco e alla slide Marty Rifkin (Bruce Springsteen, Tom Petty), la sezione ritmica formata dal batterista Mike Baird (Joe Cocker, Journey), dal bassista Jeff Dean e dal percussionista Chris Trujillo (Black Crowes, Toto) e un trio di coriste. Malone ha una voce sporca con tonalitÓ soul che non spicca per originalitÓ (questo Ŕ il suo limite), ma Ŕ un valido autore e un tastierista formidabile, che si divide tra piano elettrico e acustico, clavinet e wurlitzer con un entusiasmo contagioso e una gran voglia di divertirsi, senza esagerare nei virtuosismi. Il disco scorre veloce tra rock, blues, boogie, soul e rhythm and blues di New Orleans, alternando tracce ritmate come l'opener Don't Threaten Me, lo scorrevole strumentale Chinese Algebra, il complesso mid-tempo jazzato Rage & Cigarettes, le divertenti I Know He's Your Husband e Certain Distance e una scatenata cover di Stay With Me alle ballate cantautorali Watching Over Me e Can't Get There Form Here, chiudendo con una versione sobria del blues She Moves Me di Muddy Waters.

Bob suona spesso in Italia: se capita dalle vostre parti andate a sentirlo, non vi annoierete!


    

 

 

info@rootshighway.it